Nonostante in Europa ancora si
sia ben lontani dall’avere i primi network 3G commerciali, Ntt DoCoMo annuncia
di aver avviato la fase di test per i futuri sistemi di quarta generazione,
capaci di velocità fino a 100 Mbps in download e 20 Mbps in upload. La rete
non sarà operativa prima del 2010, ma Ntt DoCoMo intende prepararsi per tempo
all’appuntamento, onde evitare di incappare nei ritardi avvenuti in occasione
del lancio del proprio servizio 3G, l’unico finora a livello commerciale in
tutto il mondo.

La futura rete 4G avrà la possibilità
di gestire filmati video di una qualità doppia rispetto all’attuale TV, ai livelli
della televisione digitale. Nei prossimi mesi Ntt DoCoMo metterà a punto i laboratori
dove condurre i primi test, con l’appoggio del Governo nipponico. La mossa sembra,
più che un reale avanzamento tecnologico, un’abile azione di marketing, per
portare prestigio al Giappone, ultimamente piombato in una grave crisi di natura
economica.

Intanto Ntt DoCoMo pensa anche
a cose più concrete ed annuncia che, entro il 2002, dopo essere sbarcato in
Europa, l’i-Mode sbarcherà negli USA. Infatti AT&T Wireless, nella quale Ntt
DoCoMo possiede il 16% del capitale azionario, ha dichiarato che intende commerciare
un proprio servizio i-Mode basato sulla rete GPRS, che l’operatore statunitense
ha lanciato da qualche mese.