L’app iMessage per macOS dovrebbe essere basata da una versione di Catalyst a partire dal prossimo iOS 14. Questa notizia, trapelata dal portale 9To5Mac, dovrebbe risolvere i bug che l’applicazione presenta rispetto a quella disponibile su iOS. Infatti, rispetto alla versione presente su iPhone ed iPad, su macOS  non è possibile avere alcune funzionalità come l’integrazione su iMessage di alcune applicazioni, i tanto amati Memoji e adesivi vari e il Digital Touch ma si può solo mandare messaggi di testo standard senza usare per forza il proprio dispositivo.

iMessage per macOS: lancio possibile?

Finalmente queste mancanze che troviamo attualmente su iMessage nel nostro Mac dovrebbero essere solo un lontano ricordo. Con l’arrivo ormai prossimo di iOS 14, l’app iMessage dovrebbe essere la stessa sia per macOS sia per la release mobile. La partnership tra Apple e Catalyst permette di avere una maggior integrazione su tutti i device cosa che per ora manca. Alcune app come Podcast, Borsa e Memo vocali presentano già una parte di software prodotto da Catalyst, anche se, per ora nessuna di queste applicazioni di sistema è stata completamente prodotta dall’azienda stessa.

In un futuro prossimo, se la notizia verrà confermata, avremo le stesse applicazioni sia su macOS sia su iOS o iPad OS e quindi sarà possibile avere lo stesso contenuto in qualsiasi dispositivo usato.

Il nuovo iMessage per macOS dovrebbe essere svelato durante la WWDC 2020 di Apple in programma il mese prossimo. La nuova release, sempre stando a quanto trapelato dai rumors, avrà la stessa versione di software presente in iOS e iPadOS oltre alle stesse feature.

Fonte:Engadget