La pandemia globale dello scorso anno ha causato un grave danno al mercato della telefonia mobile. Tuttavia, il danno non è durato troppo a lungo poiché il mercato sta già tornando alla normalità.

Il mondo della telefonia mobile ha subito un calo del 32%

Secondo l'analista di Goldman Sachs, Rod Hall, nel maggio di quest'anno le vendite totali di smartphone sono state di 23 milioni di unità. Si tratta di una diminuzione anno su anno del 32%. Hall ha inoltre affermato che l'ultima volta che la spedizione globale di smartphone è stata così bassa è stato nel maggio 2014. Questo significa che il mercato globale degli smartphone sta registrando il minimo storico per la prima volta in sette anni.

Quando Apple ha rilasciato i modelli della serie iPhone 12 l'anno scorso, un gruppo di analisti ha affermato che Apple avrebbe inagurato un “superciclo” ed è stato molto ottimista sulle vendite di quest'anno. Tuttavia, Hall si oppose a questa affermazione affermando che le spedizioni di iPhone 12 di Apple in Cina non sarebbero state poi così elevate. A sua detta, le vendite della nuova generazione di melafonini in Cina è attualmente inferiore del 12% rispetto alla serie iPhone X nello stesso periodo.

Rod Hall ha analizzato gli ultimi dati di spedizione di smartphone cinesi per maggio precedentemente rilasciati dal China Institute of Information and Communications Technology (CAICT) e ha pubblicato un proprio rapporto al riguardo. Secondo l'uomo, i marchi internazionali hanno spedito solo 3,8 milioni di smartphone a maggio. La maggior parte di questi device sono iPhone. Ha affermato che si tratta di un aumento rispetto ai 2,8 milioni di unità di maggio 2020. Tuttavia, nel complesso, è in linea con il trend degli anni precedenti.

Vale la pena ricordare che, con l'eccezione di Goldman Sachs, giovedì JPMorgan Chase ha espresso un'opinione diversa. Gli esperti ritengono che, rispetto ai produttori cinesi, Apple stia guadagnando più quote di mercato nel mercato cinese della telefonia mobile.

Il mercato cinese svolge un ruolo importante nelle statistiche globali sulle spedizioni di smartphone. Sebbene Apple abbia un mercato abbastanza fedele in Cina, il Paese è troppo complesso per qualsiasi produttore al momento. La concorrenza in Cina è così intensa e la faida commerciale con gli Stati Uniti e Cina non rende le cose più facili per l'OEM di Cupertino. A differenza di Huawei, il governo cinese non ha intrapreso alcuna azione contro il gigante di Tim Cook. Ad ogni modo, l'azienda è consapevole di star entrando in un terreno “asciutto ma scivoloso” in Cina.

Fonte:ITHome