Il remake di Resident Evil 4 VR di Capcom verrà lanciato entro la fine dell’anno. Praticamente si tratta dello stesso contenuto, ma con un nuovo combattimento e uno stile di movimento inedito.

Resident Evil 4 VR: nuovi dettagli

Facebook Reality Labs ha offerto maggiori dettagli su un remake in realtà virtuale di Resident Evil 4, dopo l’annuncio originale di Capcom la scorsa settimana. Il gioco verrà lanciato entro la fine dell’anno esclusivamente sull’auricolare Oculus Quest 2 di Facebook, anche se la data esatta è ancora un mistero. Come indicato dal primo trailer di Capcom, si tratta di un adattamento VR in prima persona del gioco in terza persona del 2005, con l’obiettivo di rendere le armi e i movimenti più naturali con i controller di movimento Oculus Touch.

Resident Evil 4 per VR utilizza i livelli e le animazioni originali del gioco, rinnovati per con trame rimasterizzate. Oculus afferma che i filmati saranno renderizzati “nel loro formato originale“. Ma lo sviluppatore Armature Studio ha aggiunto opzioni di locomozione compatibili con la realtà virtuale come la possibilità di teletrasportarsi o camminare in un ambiente a scala di stanza, oltre a utilizzare le levette analogiche del controller Touch. Si potrà raccogliere fisicamente armi e oggetti dal luogo circostante e si potranno equipaggiare armi diverse per ogni mano. I nemici del gioco attaccheranno in un modo del tutto innovativo.

Queste aggiunte evocano caratteristiche popolari in altri sparatutto in prima persona VR come Arizona Sunshine, il cui creatore Vertigo ha anche rilasciato oggi un nuovo trailer per il suo prossimo gioco cooperativo After the Fall. Il remake di Resident Evil 4 fa parte di una lista più ampia di giochi VR in arrivo, incluso un sequel del titolo originale di Oculus Rift Lone Echo che verrà lanciato quest’estate, così come un gioco stealth horror chiamato Wraith: The Oblivion – Afterlife, che verrà lanciato domani su Oculus Quest e Rift.

Capcom in precedenza aveva reso Resident Evil 7 giocabile su PlayStation VR, ma questo è il primo gioco Resident Evil completo progettato per la realtà virtuale. Resident Evil 4 è anche la prima app Quest 2 che non sarà riproducibile sull’originale Oculus. L’azienda infatti, richiedeva che tutti i titoli di lancio per Quest 2 fossero compatibili con il suo predecessore, ma aveva lasciato la porta aperta per un gioco esclusivo che richiedeva la potenza extra di un headset più recente.

Fonte:The Verge