Secondo quanto riportato dal quotidiano coreano Business Korea, Samsung sarebbe ormai pronta per realizzare un nuovo smartwatch a risposta di Apple Watch, device presentato ufficialmente da Tim Cook lo scorso 9 settembre.

Il nuovo wearable sarebbe dotato di un sensore per le impronte digitali a supporto dei pagamenti elettronici, e sembra che Samsung abbia già preso contatti con il colosso PayPal per la definizione ed organizzazione dell’innovativo servizio.

A differenza di Apple Pay, il sistema di pagamento di Samsung farebbe uso del rilevamento delle impronte digitali dell’utente, mentre a transazione avvenuta i dati verrebbero verificati tramite SMS. Ciò farebbe pensare che l’azienda sud coreana abbia intenzione di realizzare una terza generazione di smartwatch dotata dello stesso supporto alle reti ora presente su Gear S, in modo tale da sfruttare il network 3G o 4G LTE per la verifica del passaggio di denaro da un soggetto all’altro.

Apple Watch
Apple Watch con Apple Pay

A differenza di Samsung, Apple utilizza come sistema di verifica un PIN iniziale, e per le transazioni successive i sensori posti sulla scocca posteriore dello smartwatch garantiscono che il device sia indossato dall’utente proprietario eseguendo un check sulla pelle.

Samsung potrebbe presentare la prossima generazione di smartwatch della gamma Gear con i sensori delle impronte digitali ed il nuovo sistema di pagamento al Mobile World Congress 2015 di Barcellona in programma ad inizio marzo, “casualmente” in coincidenza con l’arrivo sul mercato di Apple Watch.

Samsung Gear S
Samsung Gear S