Nokia ha lanciato Mobile Millennium, un progetto sperimentale volto a raccogliere e studiare i dati sul traffico inviati da dispositivi mobili con GPS integrato, come il Nokia N96, il Nokia N95 e il Nokia E71. In linea con il proprio modello di innovazione aperta, il Nokia Research Center ha in atto una collaborazione con il California Center for Innovative Transportation (CCIT) dell’Università di Berkeley, in California, il Dipartimento dei Trasporti della California (Caltrans) e NAVTEQ con l’obiettivo di progettare, realizzare e analizzare il sistema del traffico.

Tale progetto si basa parzialmente sui risultati di un precedente esperimento, e Nokia ritiene che una community di utenti dotati di dispositivi mobili con GPS integrato possa contribuire in concreto alla riduzione del traffico e del tempo complessivo trascorso sulle strade. Grazie alle informazioni ricevute in tempo reale sulla congestione del traffico, gli automobilisti possono prendere decisioni più consapevoli, come optare per percorsi alternativi, scegliere di utilizzare i trasporti pubblici o modificare la propria tabella di marcia.

Per partecipare a Mobile Millennium è necessario possedere un dispositivo mobile, di diverse case produttrici, dotato di GPS, un piano per il traffico dati senza limiti e la capacità di installare e utilizzare applicazioni Java che permettono ai partecipanti di ricevere informazioni sul traffico in tempo reale e le segnalazioni degli incidenti per le principali arterie di gran parte degli Stati Uniti. Nella California settentrionale una serie di arterie e autostrade che ancora non sono dotate di sensori inizieranno a mostrare le informazioni sul traffico man mano che aumenterà il numero di utenti connessi alla rete. I contenuti creati dagli utenti resteranno completamente anonimi e verranno utilizzati per comporre un quadro del traffico che potrà essere utile all’intera comunità. Il progetto sperimentale si svolgerà in un periodo compreso tra i quattro e i sei mesi e potranno parteciparvi fino a 10.000 utenti.

Mobile Millennium è finanziato in parte dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, nell’ambito dell'iniziativa SafeTrip-21. A livello locale, Caltrans, che collaborando alla parte logistica del progetto e consente di confrontare i dati raccolti dalle reti di sensori esistenti, mira a trovare una soluzione più economica e affidabile di quella attualmente disponibili. “Le informazioni sul traffico in tempo reale raccolte tramite questa tecnologia che si basa su una community risultano molto interessanti per gli enti per i trasporti” ha sottolineato Randell Iwasaki, Chief Deputy Director di Caltrans. “Il nostro obiettivo è di accrescere il flusso di informazioni da e verso chi viaggia in modo efficace ed efficiente dal punto di vista dei costi. Siamo entusiasti dei potenziali vantaggi che può offrire un sistema come Mobile Millennium” ha aggiunto Iwasaki.