Nuovo smartphone per Lenovo. Ieri l’azienda cinese ha lanciato ufficialmente in patria il Vibe X3, apparecchio ben equipaggiato che segue a distanza di un anno circa il suo predecessore Vibe X2.
La prima differenza che si nota è nel design: il nuovo modello ha forme meno squadrate, ossia bordi stondati, e un sensore per le impronte digitali sul retro. Un elemento curioso è che di questo device esistono 3 diverse versioni.

Lenovo Vibe X3
Lenovo Vibe X3

Il Lenovo Vibe X3 è un phablet con schermo FullHD da 5,5 pollici, protetto dalla tecnologia Gorilla Glass 3. I due modelli più performanti possono vantare un SoC Qualcomm Snapdragon 808 e 3GB di RAM. Il primo dei due ha una memoria da 64GB mentre l’altro si ferma a 32GB – dotazione dimezzata dunque; ciò nonostante entrambi hanno uno slot per schede microSD che permette loro di espandere lo spazio a disposizione dell’utente per conservare dati o installare app. Altra caratteristica in comune è il fatto di essere dual-SIM, di supportare le reti 4G LTE e di avere la modalità che permette lo stand-by contemporaneo su entrambe le reti di telefonia mobile agganciate.
Questi due modelli “più ricchi” portano in dote anche una straordinaria fotocamera principale con sensore SONY IMX230, in grado di scattare foto sino a 23 megapixel, e una fotocamera con sensore da 8 megapixel sul fronte, più una batteria a 3.600 mAh e la tecnologia Qualcomm QuickCharge 2.0 per la ricarica rapida.

Lenovo Vibe X3
Lenovo Vibe X3

L’altro modello – il terzo – ha un SoC meno performante prodotto da MediaTek, ma comunque “true octa-core” cloccato a 1,3GHz, accompagnato da soli 2GB di RAM e 16GB di spazio per la memoria. Anche le fotocamere in questo caso sono di qualità inferiore: sensore da 16 per il retro e da 5 per il fronte. La batteria è rimovibile e parecchio valida, anche se leggermente meno capiente di quella installata sui fratelli maggiori (3.400 anziché 3.600 mAh).

La vera punta di diamante del Vibe X3, comunque, è il comparto audio. Per questo device infatti Lenovo ha scelto tre amplificatori Texas Instruments modello OPA1612 un codec Cirrus Logic WM8281– associato a ben 3 microfoni per la cancellazione dell’eco e del rumore di fondo e un DAC Sabre 9018C2M per la gestione/conversione dell’audio digitale – lo stesso che LG ha messo sul recente V10. A tutto ciò poi si aggiunga anche la certificazione Dolby Atmos.

Il prezzo per i tre modelli è ovviamente differente: il meglio equipaggiato, ossia quello con 64GB di memoria, costa 2.999 yuan (circa 440 euro); quello con memoria da 32GB costa 2.499 yuan (circa 367 euro), mentre il meno dotato arriva a 1.899 yuan (circa 279 euro). Non è chiaro se Lenovo abbia intenzione di distribuire questo apparecchio fuori dai confini nazionali, né quale dei tre modelli possa essere il candidato a diventare il modello per i mercati internazionali.