Secondo quanto si apprende in queste ore, sembra che gli OEM cinesi vogliano realizzare, nel prossimo futuro, smartphone entry-level con obiettivi ToF sulla back cover. Questo è quanto si ipotizza per i nuovi device che approderanno sul mercato nella seconda metà dell’anno corrente.

ToF: non solo sui flagship ma anche sugli entry-level

I principali marchi di telefonia cinesi potrebbero adottare la tecnologia della telecamera di rilevamento 3D ToF per i moduli di imaging posteriore negli smartphone entry-level del futuro. Stando a quanto si ipotizza, i nuovi dispositivi con i sensori ToF dovrebbero essere spediti già nella seconda metà di quest’anno.

Secondo un rapporto pubblicato dal DigiTimes, questi famosi fornitori cinesi dovrebbero finalizzare i loro piani all’inizio del secondo trimestre di quest’anno. Secondo una fonte vicina alla questione, Meizu ha già lanciato smartphone abilitati al 5G con i sensori Time of Flight 3D forniti dalla società con sede a Shenzen, Orbbec Technology. Allo stesso modo, anche Wuhan Sillicon Integrated e Ningbo RaySea Technology con sede in Cina, si stanno preparando per vendere i moduli di rilevamento 3D ToF entry level agli altri produttori cinesi.

Inoltre, le società di progettazione di circuiti integrati per il riconoscimento delle impronte digitali con sede a Taiwan pare che stiano pianificando di collaborare con altri produttori di chip LED del luogo e con i costruttori di dispositivi ottici e/o semiconduttori composti III-V. in poche parole, tutte queste realtà sembra che si stiano fondendo al fine di realizzare dei moduli di rilevamento 3D ToF economici. Questa mossa arriva in un momento storico in cui la concorrenza si intensifica a pieno regime.

Sfortunatamente, il rapporto non menziona specificamente i nomi dei principali produttori di smartphone cinesi. Anche se abbiamo già visto Meizu all’attacco del settore, è lecito pensare che gli altri brand lo possano seguire a ruota per non rimanere indietro. Ad ogni modo, restate connessi: vi forniremo nuovi aggiornamenti non appena saranno disponibili.

Fonte:DigiTimes