I giovani inglesi sarebbero poco attratti dai nuovi telefonini 3G. Ad affermarlo è uno studio del consorzio ROAM, formato dal canale TV Channel Four, EMAP Advertising, i quotidiani the Guardian e the Observer, ed OMD UK. Secondo lo studio, infatti, nonostante il 96% dei giovani tra i 15 ed i 24 anni abbiano un cellulare, solo il 6% ha un videofonino UMTS. La cosa che lascia maggiormente di stucco, però, è che bel il 79% degli intervistati afferma di non aver intenzione di acquistarne uno nemmeno entro i prossimi 12 mesi.

Lo scarso appeal dei videfonini UMTS sarebbe da ricercare nelle loro dimensioni abbondanti e negli alti costi del servizio. I giovani, inoltre, sarebbero poco propensi alle video chiamate, viste più come un limite che come una conquista. Molti ragazzi preferiscono utilizzare le parole, scritte e parlate, piuttosto che le immagini, per un senso di timidezza innato nelle nuove generazioni. Video chiamare, invece, mostra l’apparenza, spesso vista come un problema per molti adolescenti britannici.