I tre gestori mobili giapponesi, NTT DoCoMo, KDDI e J-Phone hanno firmato un accordo per iniziare uno studio sui possibili effetti delle emissioni radio dei telefonini sui propri clienti. Secondo l'accordo, le tre aziende effettueranno test e ricerche congiuntamente o indipendentemente l'una dall'altra, ma ne condivideranno i risultati tra loro.

Finora nessuna ricerca scientifica ha effettivamente provato la pericolosità delle emissioni radio dei telefonini, ma il World Health Organization (WHO) ha suggerito ad operatori e costruttori di effettuare diverse ricerche in materia ed i gestori nipponici hanno deciso di seguirne i consigli. Inizialmente le aziende si concentreranno su di uno studio già iniziato da NTT DoComO in collaborazione con il Mitsubishi Chemical Safety Institute sugli effetti delle emissioni su vari tipi di cellule. La ricerca sarà effettuata su microrganismi in laboratori e darà i suoi frutti nell'arco dei prossimi 6-12 mesi. Altre ricerche saranno effettuate nel frattempo e tutte saranno pubblicate prontamente e rese pubbliche dai 3 gestori.