Saranno i filmati a far avere ai sistemi mobili di terza generazione una diffusione di massa. Ad affermarlo è uno studio della società specializzata Datacomm Research. Corti video in streaming o in download saranno la vera killer application del 3G, ma ovviamente vi dovranno essere sempre più terminali capaci di utilizzare questo tipo di servizi.

Entro la fine del 2004 i filmati su rete mobile inizieranno a diventare sempre più importanti, mentre il 2005 sarà l’anno della definitiva consacrazione. Obiettivo delle case sarà immettere sul mercato sempre più dispositivi mobili capaci di fruire di tali servizi, sia sotto rete mobile 3G, sia in Wi-Fi. Il formato MPEG-4, compresso ed appositamente realizzato per le comunicazioni senza fili, diventerà il più diffuso mezzo di distribuzione di brevi filmati. La maggioranza dei servizi potrà essere fruita in streaming video, che è meno costoso e più sicuro, ma alcuni servizi avranno bisogno del download, per poter essere visualizzati più volte senza dover pagare ancora. La diffusione di brevi filmati per terminali mobili avrà un enorme sviluppo e potrebbe diventare una delle maggiori fonti di entrate per operatori e service provider.