Un articolo comparso nei giorni scorsi analizzava il fenomeno iPod e prevedeva che Apple avrebbe sofferto molto la concorrenza dei cellulari di prossima generazione con supporto MP3 e hard disk integrato.
In borsa questa notizia, (insieme all’annuncio di un calo delle vendite del concorrente Creative) è stata presa molto sul serio e sia Apple che i suoi partner nella costruzione dell’iPod hanno visto calare le proprie azioni al Nasdaq.
Secondo alcuni analisti la caratteristica che, più di ogni altra, favorirà i cellulari rispetto al lettore di Apple, sarà la capacità di scaricare musica diretttamente da Internet, senza dover passare dal PC.