Huawei potrebbe aver deciso di uscire dal settore degli smartphone top di gamma, vendendo la sua gamma P e Mate. Che succederà? Quello che stiamo per raccontarvi è solo un’indiscrezione, ma considerando la fonte (Reuters) c’è da considerarla affidabile.

AGGIORNAMENTO: di seguito, lo statement ufficiale pubblicato da Huawei in merito alle indiscrezioni;

“Huawei ha appreso che stanno circolando voci infondate riguardo la possibile vendita dei propri brand di smartphone top di gamma. Huawei non ha alcun piano di questo tipo e resta pienamente impegnata sul business degli smartphone, continuando a offrire prodotti dall’elevata esperienza d’uso e caratura ai clienti di tutto il mondo.”

Statement che, come specificato nel corpo dell’articolo, di fatto dichiara come infondata la notizia che circola in queste ore.

Huawei: gamma P e Mate in vendita?

Secondo un paio di fonti ben informate, Huawei avrebbe iniziato a tenere dei colloqui con un consorzio di imprese cinesi, valutando la possibilità di vendere la sua gamma P e Mate. Questo, naturalmente, significherebbe una repentina uscita del colosso cinese dal settore degli smartphone top di gamma.

Una mossa che, sia chiaro, non ha futuro definito: se anche l’indiscrezione fosse attendibile, non è detto che alla fine la compagnia potrebbe decidere di vendere le due linee di prodotto. Anzi, un portavoce di Huawei – in merito alle informazioni trapelate – ha dichiarato che il colosso cinese non ha alcuna intenzione di cedere la gamma Mate e P. Inoltre, il governo di Shangai ha confermato di non essere a conoscenza di questa possibilità.

Dunque, indiscrezioni quindi che – almeno per ora – non trovano riscontri o possibili conferme. Di certo c’è che una decisione di questo tipo è stata già presa con l’ex brand di Huawei, Honor. Il marchio è stato ceduto proprio per “liberarlo” dai limiti che la multinazionale ha ormai da mesi a causa del ban statunitense.

Non sappiamo come evolverà la questione. Se l’indiscrezione si rivelasse fondata, allora probabilmente significherebbe che Huawei potrebbe aver escluso a priori la possibilità che il governo Biden intervenga sulla delicata posizione della compagnia, rimuovendo o attenuando il ban imposto.

Non resta che aspettare per conoscere nuovi sviluppi.

Fonte:Reuters