Il gigante tecnologico cinese Huawei ha svelato silenziosamente le varianti 4G degli smartphone Mate 40 Pro e Mate X2 nel suo paese d’origine. Entrambi gli smartphone sono identici alla loro controparte 5G ma hanno un nuovo processore e non hanno il supporto alle reti next-gen.

Huawei: modem 4G per i top di gamma 2020/2021

Sebbene i dispositivi siano stati elencati online sul sito Web ufficiale di Huawei in Cina, la società non ha ancora rivelato nulla in merito ai prezzi e alla disponibilità. Ci aspettiamo che i costi siano inferiori rispetto alle loro controparti premium  ma per saperlo con certezza dovremo attendere l’annuncio ufficiale da parte dell’azienda.

Mate 40 Pro 4G

Lo smartphone è dotato di un display OLED da 6,76 pollici che offre una risoluzione dello schermo di 2772 × 1344 pixel, una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e un campionamento tattile a 240 Hz. Viene fornito con uno schermo curvo che è curvo a 68 gradi.

Il telefono supporta un sensore di impronte digitali sotto il display e il riconoscimento facciale 3D. Questo viene fatto attraverso due lenti frontali: una  Ultra Vision da 13 MP e un’ottica con rilevamento della profondità 3D. Sul retro, il dispositivo è dotato di un sensore principale da 50 MP, un obiettivo ultra grandangolare da 20 MP e una camera Super Zoom periscopica da 12 MP. C’è anche una videocamera 3D con rilevamento della profondità.

Internamente, il terminale è alimentato dal chipset HiSilicon Kirin 9000 dell’azienda ma non supporta la connettività 5G. Contiene 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna e gode del supporto per espandere la memoria utilizzando una scheda microSD.

Il dispositivo esegue l’EMUI 11 dell’azienda basato sul sistema operativo Android ed è alimentato da una cella energetica da 4.400 mAh che supporta la ricarica rapida cablata da 66 W, la ricarica wireless da 50 W e la ricarica wireless inversa da 5 W.

Mate X2 4G

Questa è la variante 4G dello smartphone pieghevole lanciata a febbraio di quest’anno. Il device è dotato di uno schermo esterno OLED da 6,45 pollici che offre una risoluzione dello schermo di 2700 x 1160 pixel (456ppi), una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e una frequenza di campionamento tattile di 240 Hz.

C’è anche un display interno da 8 pollici quando aperto e vanta una risoluzione dello schermo di 2480 x 2200 pixel (413ppi) e un’ampia gamma di colori P3. È anche un pannello OLED e ha una frequenza di aggiornamento di 90Hz ma la sua frequenza di campionamento tattile è inferiore a 180Hz.

Sotto il cofano, è alimentato dal SoC Kirin 9000 e racchiude 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. È inoltre disponibile il supporto per l’espansione della memoria tramite lo slot per schede NM proprietario dell’azienda.

Per quanto riguarda la fotocamera, c’è un sensore RYYB da 50 MP f / 1.9 con OIS e viene fornito con una lente ultra grandangolare da 16 MP f / 2.2, un teleobiettivo da 12 MP f / 2.4 con OIS e un sensore periscopico RYYB da 8 MP f / 4.4 telecamera. Sulla parte anteriore è presente un’ottica da 16 MP, ma gli utenti possono scattare super selfie con le fotocamere posteriori quando il dispositivo è aperto.

Fonte:Gizmochina