Si, è presto per Mate 30 Lite, siamo abbastanza sicuri che il nuovo Maimang 8 alla fine sarà proprio Mate 30 Lite: questo perché lo scorso anno Mate 20 Lite è arrivato in Cina come Maimang 7. Ecco tutti i dettagli e le caratteristiche tecniche.

Ecco Huawei Maimang 8 (o Mate 30 Lite del futuro)

Il device è stato appena annunciato in Cina, questa volta con largo – larghissimo – anticipo rispetto a Mate 30 Lite, che non sarà certamente ufficiale prima della fine dell’estate almeno.

Il terminale ha un display da 6,21″ di tipo IPS LCD e con risoluzione FHD+. Il rapporto d’aspetto è allungato (19,5:9) e ancora non ci si riesce a liberare della tacca, seppur a goccia. Il posteriore, che ospita le tre fotocamere principali e il lettore d’impronte digitali, sembra realizzato in vetro: probabilmente è di tipo 2,5D come quello che protegge la parte frontale.

Sotto la scocca c’è il processore Kirin 710 supportato da 6GB di memoria RAM e 128GB di storage interno che possono essere espansi tramite microSD fino a 512GB. Il sistema operativo al lancio è Android Pie 9.0 sotto interfaccia utente EMUI 9.0.

Il comparto fotografico principale punta su un sensore primario da 24MP al quale è affiancato uno da 16MP di tipo grandangolare e uno da 2MP responsabile della profondità di campo. I selfie sono affidati a una fotocamera da 8MP.

La batteria da 3400 mAh conta su un sistema di ricarica rapida da 10W e una porta d’ingresso di tipo microUSB (ancora microUSB!!). Sopravvive su Maimang 8 il jack audio da 3,5 millimetri, di contro c’è ancora un Bluetooth di tipo 4.2 e – dalle prime informazioni emerse – non sembra esserci l’NFC.

Lo smartphone sarà commercializzato in Cina a un prezzo al cambio di circa 245€, che ovviamente sarà superiore se il terminale dovesse arrivare sul mercato internazionale con il nome di Huawei Mate 30 Lite.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Fonearena