Un nuovo rapporto condiviso rivela che la serie Huawei Mate 30 sarà alimentata dal chipset Kirin 985 e verrà caricata con il nuovo sistema operativo HongMeng in Cina.

Mate 30: Kirin 985 e HongMeng in Cina

I telefoni della gamma Mate 30 dovrebbero essere lanciati ufficialmente entro la fine dell’anno, andando a sostituire i dispositivi Mate 20 e Mate 20 Pro dello scorso anno. Secondo un recente rumor trapelato su Twitter,  Mate 30 potrebbe debuttare intorno al 22 settembre, anche se sappiamo che negli ultimi due anni Huawei ha lanciato la serie di device Mate nel mese di ottobre.

La notizia più importante riguarda però il nuovo sistema operativo che questi device monteranno: subito dopo l’affaire Google – Huawei – con blocco di montare sui dispositivi dell’azienda cinese Android – in risposta al divieto commerciale imposto dal governo degli Stati Uniti, Huawei ha registrato il marchio del sistema operativo HongMeng, che potrebbe essere presentato già a giugno. La compagnia cinese ha anche registrato il moniker di Ark OS: resta da vedere se le versioni internazionali della serie Mate 30 verranno preinstallate con questo OS.

Per quanto riguarda il cuore pulsante, a sostenere nuova serie Mate 30 dovrebbe essere il chipset Kirin 985 a 7nm che sarà realizzato con la tecnologia Extreme Ultraviolet Lithography (EUV). I rumor affermano anche che sarà un chipset pronto per il 5G con il modem Balong 5000 5G a bordo e che vi sarà una versione 5G anche per Mate 30. Come il Kirin 980 – annunciato all’IFA di agosto 2018 – anche il Kirin 985 potrebbe anche diventare ufficiale durante lo stesso evento che si terrà, nuovamente, ad agosto.

Riguardo il comparto fotografico, ci si aspetta una configurazione quadrata a quattro sensori sul retro del telefono, a cui si aggiunge un flash LED al centro come mostrato nel render. La serie Mate 30 dovrebbe, infine, essere equipaggiata con una batteria da 4.200 mAh con supporto di caricamento rapido 55 W.

Commenti
Commenti
  1. Fantastica notizia!
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
Fonte: Gizmochina