Secondo quanto si apprende, sembra che Huawei stia investendo in tecnologie chiave per la produzione di chip al fine di “compensare” gli impatti delle sanzioni statunitensi.

Huawei investe nel campo della litografia

Una filiale di Huawei ha appena investito nel campo della litografia, che segna l'ingresso dell'azienda nella tecnologia legata alla produzione di chip. La mossa della società probabilmente arriva per far fronte alle sanzioni statunitensi e “per forgiare una catena completa dell'industria dei chip“.

The Hubble Technology Investment, un'unità del colosso tecnologico cinese, ha recentemente investito 82 milioni di Yuan (12,8 milioni di dollari USA) nella Pechino RSLaser Opto-Electronics Technology Co. Questo rende l'unità di investimento il settimo più grande stakeholder dell'azienda che si concentra sulla sorgente luminosa dei sistemi, che è una delle tre tecnologie fondamentali delle macchine basate sulla litografia. L'unità di investimento del marchio cinese è stata fondata nel 2019 e ha distribuito ingenti somme di denaro in circa 28 aziende legate alla produzione di semiconduttori.

Fu Liang, un esperto analista del settore delle telecomunicazioni, ha dichiarato al GlobalTimes:

 La mossa di Huawei è principalmente intesa a compensare scappatoie e carenze causate dalle restrizioni statunitensi, supportando al contempo le imprese con un alto riconoscimento per produrre un livello più elevato di prodotti attraverso gli investimenti. Questo è fondamentale per ridurre la dipendenza della Cina da alcuni paesi e imprese nell'industria globale dei semiconduttori.

Per chi non lo sapesse, Huawei è stata costretta a fare affidamento su fonderie nazionali che fabbricano chip da 14 a 28 nm poiché la sua fornitura di chip per i chip avanzati TSMC 7 nm è stata tagliata fuori a causa delle nuove restrizioni statunitensi.

Inoltre, gli analisti hanno aggiunto che le macchine per la litografia sono fondamentali per costruire un ecosistema dell'industria dei chip. Ciò si è unito al fatto che RSLaser Opto-Electronics è stata la prima a progettare e sviluppare in modo indipendente il primo laser ad eccimeri ad alta energia domestico, che ha rotto il monopolio a lungo termine detenuto dai produttori esteri. Fu ha inoltre aggiunto:

Le macchine litografiche e le sorgenti luminose determinano il grado di precisione dei chip, ma l'offerta globale è ancora dominata da alcune imprese, quindi l'investimento di Huawei nel campo della litografia mira a ridurre la sua dipendenza dalle società straniere.

Fonte:Global Times