Grande notizia in casa Huawei: stando a quanto si vocifera, sembra che il colosso della tecnologia cinese lancerà presto uno smartphone alimentato da un processore Qualcomm. Nello specifico, sarà lo Snapdragon 460, un’unità entry-level.

Enjoy 20e: primo smartphone Huawei con SoC Snapdragon

A causa del divieto commerciale in corso negli Stati Uniti, Huawei non è più in grado di utilizzare i chip Kirin di HiSilicon sui loro prossimi smartphone. Il motivo è presto detto: l’azienda che li costruiva, TSMC, è stata colpita da un ban che ha vietato, di fatto, alla fonderia di chip taiwanese di realizzare prodotti per il gigante cinese delle telecomunicazioni. Pertanto, la società di Ren Zhengfei si è rivolta a Qualcomm, la quale ha recentemente concesso una licenza per vendere processori mobili a Huawei. Attenzione: in questa storia c’è un grande “ma”: il chipmaker americano può vendere solo CPU 4G. 

A seguito dell’ultimo sviluppo, ulteriori voci provenienti dalla Cina hanno suggerito che Huawei si stia preparando a realizzare un nuovo smartphone entry-level noto come Huawei Enjoy 20e, il quale sembra essere dotato di un chipset Snapdragon 460 octa-core.

Insieme a tale processore Qualcomm, si vocifera che il telefono arriverà anche con un display avente risoluzione HD, una batteria da 5.000 mAh e un telaio realizzato in plastica. Sul prezzo non si sa molto: si ipotizza un prezzo di circa 183/213 dollari a seconda della variante. Da una parte troveremo l’iterazione con banchi RAM da 4 GB e memorie UFS da 128 GB per l’archiviazione dei dati. D’altro canto invece, ci sarà un modello con RAM da 6 GB. Lo storage rimarrebbe uguale, tuttavia. Probabilmente ci si aspetta l’espansione mediante microSD.

Triste a dirsi, al momento non sembrano esserci ancora parole circa la data di lancio ufficiale di questo dispositivo. Senza dubbio, in futuro potremo vedere diversi midrange e basegamma Huawei alimentati da SoC Snapdragon. Per il momento però, “no more 5G for Huawei“.

Fonte:Gizmochina