Dopo mesi di difficoltà e di perdite, HTC torna in attivo prevalentemente grazie all’ottimo andamento delle vendite dello smartphone top di gamma HTC One M8.

Nella giornata di ieri, infatti, l’azienda ha riportato i primi dati relativi al trimestre aprile-giugno 2014, registrando un profitto netto pari a 75.5 milioni di dollari ed equivalente ad un miglioramento dell’80% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Basti pensare che l’azienda taiwanese viene da tre trimestri consecutivi in perdita, con l’ultimo trimestre chiuso con un rosso di 62.8 milioni di dollari.

Come precedentemente accennato, gli analisti confermano che grande merito dell’ottimo andamento finanziario dell’azienda è da attribuire alle vendite di HTC One M8, e proprio questo fattore positivo potrebbe rappresentare un elemento di pericolo per il futuro.

Nei prossimi mesi, infatti, il mercato riceverà anche i nuovi modelli di smartphone top di gamma, tra cui il vociferato Samsung Galaxy F e l’atteso iPhone 6 nelle due versioni da 4.7” e “Air” da 5.5”, e ciò potrebbe costituire un pericolo per HTC con conseguente rallentamento delle vendite del proprio flagship.

È da sottolineare comunque come siano stati portate avanti dal CFO Chialin Chang forti politiche di contenimento dei costi, i cui risultati si osserveranno anche nel corso dei prossimi trimestri fiscali.

HTC
Il CFO di HTC Chialin Chang

Nonostante tutto, gli analisti restano scettici sul futuro dell’azienda, come riporta al Los Angeles Times l’esperto di Gartner Hugues J. De La Vergne: “La crescita per realtà come HTC è difficile in un ambiente estremamente competitivo come questo. La situazione si farà calda con l’arrivo di iPhone 6, con ulteriori difficoltà da parte di HTC di crescere in termini di market share”.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum