Il produttore taiwanese HTC è noto per i suoi PDA phone venduti con altri marchi (i più popolari in Italia sono i-Mate e Qtek).
Adesso invece ha annuncia la commercializzazione del primo Pocket PC 3G (HTC TyTN) e del primo smartphone 3G (HTC MTeor) con il proprio marchio, nel quale confluisce il già citato Qtek. HTC ha annunciato il supporto agli apparecchi Qtek esistenti.
Vediamo più in dettaglio gli apparecchi presentati:

HTC TyTN
L’HTC TyTN è un PDA phone con supporto per reti GSM (850/900/1800/1900 Mhz), EDGE ed UMTS/HSDPA che utilizza il sistema operativo Windows Mobile 5.
Le dimensioni sono, per questo genere di prodotto, abbastanza contenute: 112.4 x 58 x 21.9 millimetri e 176 grami di peso e le caratteristiche tecniche sono interessanti.
Il TyTN è mosso da un processore Samsung da 400 Mhz, ha 128 Megabyte di Rom e 64 di Ram, un display TFT touch da 2.8 pollici con risoluzione QVGA a 65.000 colori e tastiera QWERTY a scorrimento, posizionata lateralmente.
Essendo un apparecchio 3G non manca la doppia camera per le videochiate (principale da 2 Megapixel, secondaria con risoluzione CIF) mentre la connettività è affidata ad USB, Bluetooth 2.0 e Wi-Fi.
La batteria da 1350 mAh garantisce un’autonomia in stand-by fino a 250 ore e fino a 5 ore in conversazione.
Il TyTN sarà disponibile in Europa a partire dalla fine di luglio.

HTC TyTN
HTC TyTN HTC MTeor
Il MTeor è uno smartphone triband GSM/EDGE/UMTS dal form factor candybar e dimensioni particolarmente ridotte. Questo apparecchio misura infatti 112.4 x 49 x 14.8 millimetri e pesa 120 grammi.
Il ‘cuorÈ del MTeor è un chip Samsung da 300 MHZ mentre la memoria integrata è di 128 Megabyte ROM e 64 Megabyte RAM, espandibile con schede MicroSD.
Il MTeor ha Windows Mobile 5 Smartphone Edition come sistema operativo e integra inoltre un display LCD TFT da 2.2 pollici con risoluzione QVGA a 65.000 colori, fotocamera da 1,3 Megapixel, connettività USB, Bluetooth 2.0 e IrDA.
Anche il MTeor sarà disponibile a partire dalla fine di luglio.

HTC MTeor
HTC MTeor

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum