Honor View 20 è stato appena annunciato, si tratta della versione internazionale del già noto Honor V20. Dopo soli tre giorni dal lancio ufficiale, compare su YouTube il primo video di teardown del terminale. Quasi 13 minuti da guardare solo se non vi impressiona vedere un top di gamma disassemblato pezzo dopo pezzo e poi rimontato alla perfezione.

Honor View 20 è facile da riparare

Attenzione, quando utilizziamo il termine “facile” ci riferiamo alla difficoltà che potrebbe incontrare un esperto del settore, un tecnico o comunque un utente che ha già un po’ di esperienza nella riparazione di smartphone. Sconsigliamo sempre il fai da te quando un terminale ha bisogno di un intervento sull’hardware: basta forzare nel punto sbagliato per distruggerlo definitivamente.

Ad ogni modo, se avete un po’ di dimestichezza con l’attrezzatura di precisione, ed avete già smontato qualche smartphone, non dovreste incontrare troppe difficoltà a riparare Honor View 20. La cover di protezione è meno delicata di quanto sembri, si può togliere facendo un minimo di attenzione. Allo stesso modo, è piuttosto semplice arrivare alla batteria ed essere in grado di sostituirla senza mandare il device in assistenza (operazione che sconsigliamo perché potrebbe compromettere la garanzia dello smartphone).

La difficoltà maggiore arriva quando è necessario intervenire sul display. Come per la maggior parte degli smartphone, è la parte più complessa da staccare ed è necessario aiutarsi con un una fonte di calore per farlo. Lo stesso autore del video ha spiegato come poter compiere l’operazione, ma ha evitato di smontare lo schermo, che vi ricordiamo essere forato ed ospitare una fotocamera al di sotto di esso.

Honor View 20 è uno smartphone top di gamma, che costa circa 700€, come tale è fondamentale che abbia un buon grado di riparabilità: non si può pensare di gettare via – e sostituire con un altro – un device di questa fascia, soprattutto dopo aver investito una cospicua somma di denaro.

Se siete coraggiosi, guardate l’intero video ma…don’t try this a home!

Fonte: GSM Arena