La corsa per accaparrarsi una bella quota di mercato nell’ambito dei dispositivi con rete di quinta generazione è iniziata. Al gruppo formato già da alcune grandi potenze del settore, quali Samsung e Huawei, si aggiunge anche Honor che di quest’ultima è di proprietà.

Honor V30 Pro 5G: dettagli

La compagnia cinese, infatti, avrebbe intenzione di lanciare entro novembre l’Honor V30 5G: lo smartphone incastonerebbe sotto il cofano il processore Kirin 990 5G, che dispone di un modem integrato. A parlare di questo presunto terminale è stato proprio il presidente dell’azienda asiatica, Zhao Ming, durante la conferenza World Internet che si è svolta in Cina.

A dispetto, quindi, dei problemi che attanagliano Huawei e l’incognita relativa all’accesso ai servizi essenziali di Google, il suo sotto-marchio Honor non ha la minima intenzione di restare indietro nel salto al 5G, dove la maggior parte di OEM stanno provvedendo a corazzarsi. Proprio ieri, ad esempio, abbiamo visto che Xiaomi avrebbe intenzione di lanciare oltre 10 smartphone con la connettività di nuova generazione entro il 2020; a questa compagnia, l’anno prossimo dovrebbero aggiungersi anche Sony, Nokia e addirittura HTC.

Zhao Ming – super capo del marchio Huawei-Honor – ha anche rivelato che il V30 5G sarà in grado di sostenere sia l’architettura di rete NSA che SA. Il dispositivo, secondo quanto ha fatto capire Ming al pubblico in sala e alla stampa internazionale sarà indirizzato ad un pubblico giovane: a questo importante target potrebbe piacere, con molta probabilità, il comparto fotografico di cui dovrebbe del telefono, che comprende un obiettivo principale da ben 60 MP, mentre sulla parte anteriore sarebbero previsti due fori per la doppia selfie camera. Gli ultimi dettagli trapelati riguardo il device riportano che sarà dotato di un display OLED da 6,5 ​​pollici con una frequenza di aggiornamento di 90Hz. La batteria per questo pretenzioso telefono non potrà essere meno di 4200 mAh e avere il supporto per ricarica veloce da 40 W.

Fonte:Gizchina