Huawei sta letteralmente perdendo la bussola nel settore della telefonia mobile e le sue vendite nei mercati globali non sono positive; purtroppo, all’orizzonte non ci sono indicatori che la situazione cambierà in meglio nel prossimo futuro. Nel tentativo di resistere a quanto stava accadendo e di salvare il “salvabile”, la società ha venduto Honor, che, sebbene rimanga a galla, in qualche modo si è recentemente bloccata anch’essa. Forse il nuovo impulso sarà il lancio della serie Honor 50, che dovrebbe includere tre modelli.

Honor 50 Pro+: le specifiche tecniche (ufficiose)

Tradizionalmente, è prevista una versione pro e un’ammiraglia pro plus abbinate alla versione base. Non di meno ci sarà lo stesso Honor 50 Pro +; oggi gli addetti ai lavori hanno fatto trapelare in rete le caratteristiche del nuovo prodotto.

Se le informazioni si dovessero presentare come affidabili, Honor 50 Pro + riceverà un chip a 5 nanometri  dal modello sconosciuto con core Cortex-A78 e grafica Mali-G78. Abbiamo visto una tale combinazione nei processori Exynos 1080 ed Exynos 2100; quindi resta da vedere se Samsung inizierà effettivamente a vendere i suoi chip a Honor o se i diversi tipster hanno sbagliato in merito alle loro previsioni. Tuttavia, altre fonti affermano che il nuovo prodotto riceverà lo Snapdragon 888.

Honor 50 Pro+

Lo smartphone riceverà 8 GB di RAM LPDDR5, un’unità flash UFS 3.1 da 128 GB e e una batteria da 4400 mAh con ricarica cablata rapida da 67 W e wireless da 50 W. Tra le caratteristiche dell’Honor 50 Pro + troviamo una doppia fotocamera frontale da 32 Mp + 8 Mp e una lente principale da 50 Mp (f / 1.8) + 13 Mp (wide, f / 2.2) + 8 Mp (teleobiettivo, f / 2.4) + ToF.

Il display dovrebbe essere di 6,79 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. E questo è un pannello AMOLED con supporto HDR10 +. Di fatto, la compagnia promette protezione contro polvere e umidità secondo lo standard IP68. L’annuncio è previsto per maggio. Consigliamo di non affrettarsi e di prendere queste informazioni con cautela, nessuno ne garantisce l’affidabilità.

Ricordiamo che il marchio Honor non è più di proprietà di Huawei, ma in questa fase i vantaggi della rottura con la casa madre non sono particolarmente visibili. Sembra che le trattative con Google siano in fase di stallo e questo potrebbe spiegare la mancanza di modelli per il mercato globale.

Fonte:CNMO