Secondo quanto si apprende, sembra che Huawei abbia intenzione di condividere il suo nuovo operativo HarmonyOS 2.0 con altri produttori di smartphone. Questo è quanto si evince dalle parole del direttore del Huawei Consumer Business Group, Yu ChengDong, meglio conosciuto nel mondo come Richard Yu.

Huawei: lo sviluppo di HarmonyOS procede spedito

Huawei potrebbe aiutare i produttori di smartphone cinesi a utilizzare il sistema operativo HarmonyOS unitamente ai HMS con AppGallery. Il top manager della società ha fatto questo annuncio nel caso ci dovessero essere dei produttori cinesi che non fossero in grado di ottenere una licenza per utilizzare i Google Mobile Service (GMS) e Google Play Store sui loro smartphone. Sembra che l’azienda stia già testando HarmonyOS 2.0 su smartphone con sviluppatori e partner selezionati.

Da diverse fonti si apprende anche che la compagnia di Ren Zhengfei rilascerà presto un nuovo laptop basato su CPU HiSilicon denominato Qingyun L410. La data di debutto è attesa per l’inizio dell’anno, stando a quanto si legge. Adesso, sono apparse sulla rete le foto della confezione di questo prodotto, che ci permettono di confermare le caratteristiche tecniche del dispositivo.

Sappiamo che il pc sarà basato sul processore Kirin 990 e godrà di uno schermo 2K da 15.4 pollici. A coadiuvare il tutto ci penseranno 8 GB di RAM, 512 GB di storage basati su un’unità a stato soldio (SSD).

Il Huawei Qingyun L410 eseguirà Deepin OS 20, considerata da alcuni la più bella distribuzione Linux. Il gadget dovrebbe supportare le reti mobili di quinta generazione grazie al SoC Kirin 990. La fonte aggiunge che, in futuro, il laptop potrebbe essere aggiornato al sistema operativo Harmony OS. Inizialmente, il computer dovrebbe apparire nel mercato cinese e quindi, forse, potrebbe raggiungere gli utenti in altri paesi del mondo soltanto in seconda istanza.

Fonte:Gizchina