Tutte le indicazioni ci raccontano che Google annuncerà il suo ultimo Chromecast durante un evento che si terrà oggi. Prima della presentazione ufficiale, un collega di The Verge è riuscito a comprarne uno (negli USA è già in vendita): ecco la sua prova.

Chromecast: la prova convince

Stando a quanto riportato dal test fatto dal collega di The Verge, il nuovo Chromecast è un dongle TV senza fronzoli che riproduce i contenuti inviati dalle app sul telefono o computer. Ma ciò che cambia lascerà gli utenti stupefatti, dato che il nuovo gioiellino di casa Google dovrebbe avere un sistema adeguato dedicato al menu e un’interfaccia utente familiare, oltre ad essere associato – finalmente – ad un vero telecomando.

L’imminente dispositivo streaming di Google è in realtà alimentato da Android TV e ricorda molto Amazon Fire TV nel modo in cui può essere utilizzato: ad esempio, app come Netflix, Amazon Prime Video, Disney Plus, HBO Max e molte altre possono essere scaricate sul Chromecast stesso. Inoltre, è possibile sfogliare le app con il telecomando e iniziare a riprodurre i contenuti senza doverli trasmettere da un altro dispositivo. In buona sostanza, tutto appare – stando a ciò che descrive il nostro collega americano che lo ha provato in anteprima – molto intuitivo e facile da usare.

Con il nuovo dispositivo, pare che big G abbia creato un nuovo livello “Google TV“, che va a sostituire completamente la vecchia schermata iniziale: invece di personalizzare la schermata iniziale (Android TV offre ad alcune app come Netflix e YouTube la personalizzazione), Google TV è tutta basata sull’aggregazione. In poche parole, riunisce i contenuti di tutti i servizi di streaming a cui l’utente è abbonato e li elenca fianco con i consigli, come fa Netflix.

Tra le altre novità dell’imminente Chromecast nuovo di zecca, ci sono anche le schede dedicate a film e programmi TV (insieme a una sezione personalizzata “For You” che li mescola insieme): queste sono solo alcune delle caratteristiche del gioiellino di Google, non ci resta che attenderne l’imminente presentazione ufficiale.

Fonte:theverge