Da quando Google ha lanciato la sua linea di smartphone Pixel nel 2016, tantissimi utenti si sono affezionati ai device della casa di Mountain View. Ma forse non sono mai diventati dei veri “superfan”. Ebbene, Google starebbe ricercando proprio alcuni clienti più fedeli per unirsi ad un gruppo chiamato “Pixel Superfans Program”. L’ammissione consente l’accesso a vantaggi, offerte ed eventi speciali occasionali esclusivi.

Pixel Superfan

Attualmente, Google sta invitando solo un piccolo gruppo di proprietari di di smartphone della linea Pixel negli Stati Uniti che hanno acquistato più dispositivi Nexus o Pixel attraverso il Google Store. L’iscrizione non è gratuita, ma il programma non è ancora pubblico. Chi è stato selezionato, riceverà un invito via e-mail che porta direttamente ad un modulo di iscrizione. Il modulo pone domande su argomenti come i propri hobby, quali prodotti Google l’utente possiede e se si è disponibili a partecipare ad un evento virtuale che si terrà nell’arco di pochi giorni.

L’evento è descritto come un’opportunità per ascoltare il team che lavora alla realizzazione degli smartphone della linea Pixel, porre loro domande, aiutarli a migliorare i prodotti dell’ecosistema e conoscere gli altri membri della community tra i Pixel Superfan. Il sondaggio elenca due possibili date: lunedì 17 agosto e martedì 18 agosto, inoltre, non è possibile accedere alla pagina di iscrizione senza ricevere un invito.

I membri selezionati hanno accesso ad “eventi ed esperienze personalizzate” che includono, tra le altre cose, incontri fisici, offerte speciali e regali occasionali. Vale la pena notare che gli eventi in cui è previsto l’incontro diretto tra gli appassionati ed il team Google non includono le spese di viaggio, quindi è possibile che gli inviti vengano spediti a coloro che vivono nelle vicinanze dei principali campus “Made by Google”. I telefoni della serie Pixel, pur essendo tra i più supportati dell’intero panorama Android e pur riscuotendo un notevole interesse da parte degli appassionati di tutto il mondo, stentano ad emergere tra la miriade di produttori che basano i propri device sul sistema operativo Android.

L’obiettivo del colosso tecnologico americano sarebbe proprio quello di selezionare dei supporters che possano così trasmettere le emozioni e le particolarità nel possedere un device prodotto direttamente da Google ed invogliare sempre più utenti ad acquistarli, a discapito degli altri brand, più popolari. Vedremo se questa mossa restituirà a Google l’effetto sperato o se comunque gli smartphone Pixel continueranno ad essere degli ottimi prodotti in mano solo a poche migliaia di persone dell’intero globo.

Fonte:Android Police