Il lancio dei Google Pixel 4 è atteso non prima di ottobre, ma già i leak sono all’ordine del giorno. Ora stanno circolando in rete delle nuove immagini reali di quello che sarebbe il presunto successore degli attuali Google Pixel 3 e Google Pixel 3 XL che fanno seguito alle immagini render che solo ieri ci hanno mostrato un device dall’aspetto controverso e con un design, per quanto riguarda la fotocamera posteriore, simile a quello degli imminenti iPhone 11. Si trattava però di leak realizzati mediante processo di rendering a partire dallo schema di un progetto dei nuovi smartphone di Big G.

Google Pixel 4: immagini reali

Quelli diffusi dal leaker Shivam Pandya sono invece tre scatti reali di quello che pare sia un Google Pixel 4, o quanto meno di un suo prototipo. Il device è “oscurato” dalla presenza di un voluminoso case che ne nasconde parzialmente il design.

Quello che si vede è comunque molto interessante, a partire dal largo foro ovale presente nella parte superiore destra del display che ospita due sensori di fotocamere selfie.

Questo significherebbe la scomparsa dello speaker frontale, ma ce n’è uno vicino in basso. Interessante notare come questi scatti, al pari di altri leak circolati precedentemente, contraddicono in qualche modo le altre immagini render, ad esempio quelle in cui l’auricolare era ben visibile sul bordo superiore del device.

Un’ultima immagine mostra il nuovo Google Pixel 4 accanto a quello che sembra essere un Pixel 2 XL e questo farebbe ipotizzare che gli scatti riguardino un Google Pixel 4 XL e non il suo fratello minore.

Tre team al lavoro sui Google Pixel 4

Tra i vari rumor, si dice che Google abbia tre team di design separati che sarebbero lavorando, indipendentemente, sui Pixel 4 e 4 XL, senza alcun coordinamento tra loro. Questo spiegherebbe le contraddizioni tra leak e render apparsi in rete in questi giorni. Secondo le indiscrezioni, solo alla fine, Google deciderà la direzione da prendere e produrrà uno di questi progetti.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: GSMarena