Google rende disponibile in Italia “Traffico”, una nuova funzione di Google Maps e Google Maps Mobile che fornisce informazioni sulla viabilità delle principali autostrade e vie di comunicazione italiane. Gli automobilisti che si apprestano a lasciare le città o a farvi rientro possono contare su un nuovo strumento web utile per prepararsi ad una “partenza intelligente” ed evitare così lunghe code in autostrada.

Accedendo a Google Maps da computer o dispositivo mobile, è possibile attivare la nuova funzione “Traffico”. Per avere informazioni sulle condizioni della viabilità in tempo reale è sufficiente fare clic sull’icona “traffico”, posta in alto, all’interno del quadrante di Google Maps. In base al traffico e alla disponibilità di dati, i tratti stradali possono apparire evidenziati in uno dei quattro colori di segnalazione, così come indicato nell’apposita legenda:
verde: viabilità scorrevole, con velocità di crociera di almeno 80 km/h
giallo: viabilità media, con velocità di crociera tra 40km/h e 80 km/h
rosso: viabilità lenta, con velocità di crociera di circa 40 km/h
rosso e nero: viabilità molto lenta, con code a tratti

Qualora non fossero disponibili dati sufficienti per calcolare accuratamente la velocità del traffico su una strada, la mappa non appare evidenziata.
Oltre alla funzione di analisi del traffico in tempo reale, è possibile attivare su Google Maps la modalità “traffico programmato”, che fornisce informazioni sulla viabilità media nelle aree d’interesse per gli utenti, sulla base dello storico dei dati raccolti dal sistema in quell’area geografica. Per attivare questa funzione occorre fare clic su “traffico” e poi sul link “cambia”, posto all’interno della legenda di funzione. In questo modo sarà possibile settare il luogo, il giorno e l’orario d’interesse.
L’integrazione della funzione Traffico in Google Maps per dispositivi mobili e, di conseguenza nel sistema di navigazione satellitare recentemente lanciato da Google, permette agli utenti in mobilità di pianificare e modificare il proprio itinerario dal telefono cellulare, tenendo conto della viabilità.

La funzione Traffico di Google Maps integra i dati di traffico forniti a Google da terze parti e i dati di crowdsource provenienti da telefoni con GPS sui quali è presente Google Maps per cellulari. Quando si sceglie di attivare “La mia posizione” su Google Maps, il telefono invia a Google in forma anonima dati che descrivono la sua velocità di spostamento. Mettendo in relazione la velocità del singolo telefono con quella di altri telefoni in strada, è possibile ottenere in tempo reale un quadro abbastanza verosimile delle condizioni di traffico. Il trattamento di questi dati avviene in maniera aggregata e anonima attraverso Google Maps. Da parte dell’utente ciò non comporta quindi alcuna identificazione o impegno al di là dell’attivazione di Google Maps per cellulari prima di iniziare il percorso. Maggiore è il numero di persone che si avvalgono di questa funzione e più attendibili saranno i dati di traffico riportati dal sistema.