Gli animali in Realtà Aumentata sono arrivati ​​nell’app Google proprio all’inizio di quest’anno, nel bel mezzo delle note difficoltà globali, portando un bel pò di divertimento. Dal lancio della funzione per la prima volta ad aprile, Google ha costantemente continuato ad aggiungere altre creature tra cui amammiferi, insetti, pesci, uccelli e persino diverse specie di dinosauri. Le ultime creature hanno tutte una cosa in comune: provengono da un paese molto lontano, l’Australia.

Google amplia la disponibilità di animali in 3D

Poiché la stragrande maggioranza delle specie animali australiane sono esclusiva proprio di questo paese, non sarà possibile vedere queste fantastiche creature in nessun’altra parte del mondo, se non negli zoo.

Si tratta dunque di una bella occasione per capire l’effetto che potrebbe fare quello di trovarsi uno di questi animali nel proprio giardino o nelle vicinanze della propria casa. Se siete curiosi di provare questo effetto vi basta cercare tramite l’app Google, sul vostro smartphone, parole come Koala, Canguro, Quokka, Vombatidi, Ornitorinco, Emu, Kookaburra o Tachiglossidi.

Koala

Come con gli altri animali aggiunti dalla casa di Mountain View in Realtà Aumentata, è possibile muoverli nell’ambiente che preferite, verificare quella che è la loro grandezza naturale e persino sentire i suoni che emettono, al momento solo sugli smartphone Android, ma molto presto sarà possibile anche sul sistema operativo iOS.

Kookaburra

Non è tutto, perché sarà possibile scattare foto e video con loro e condividere gli scatti con i propri amici. Insomma, come sempre, qualcosa di particolarmente divertente ed interessante.

Fonte:ANDROIDPOLICE.COM