La pandemia di Coronavirus si combatte anche lavandosi le mani, ormai lo sappiamo bene. Bisogna sapere però che c’è un modo specifico per detergere le mani, che permette di ottenere un’igienizzazione sufficiente: a mostrarci come fare, ci pensa oggi Google, con il Doodle dedicato a Ignaz Semmelweis.

Google: come lavarsi le mani (il Doodle)

Lo trovate al posto del classico logo di Big G, sulla sua Home page. Nel caso non riusciste a vederlo, di seguito trovate la clip che mostra l’animazione di oggi scelta da Google.

Come ampiamente anticipato, si tratta di una guida che spiega come lavarsi le mani con efficacia. Protagonista è il medico ungherese Ignaz Semmelweis, che per primo sottolineo l’importanza di lavarsi bene le mani per evitare di contribuire alla diffusione di virus e batteri. Ecco il commento al Doodle, che accompagna il video:

Il Doodle di oggi riconosce il medico ungherese Dr. Ignaz Semmelweis, ampiamente riconosciuto come la prima persona a scoprire i benefici medici del lavaggio delle mani. In questo giorno, nel 1847, Semmelweis fu nominato capo residente nella clinica di maternità dell’Ospedale Generale di Vienna, dove dedusse e dimostrò che richiedere ai medici di disinfettarsi le mani riduceva notevolmente la trasmissione della malattia.

Dunque, la scelta di mostrare questa animazione proprio oggi non è affatto casuale: il 20 marzo 1847, Semmelweis raggiunse un importante obiettivo, com’è possibile leggere.

Alle raccomandazioni di Google aggiungiamo le nostre: vi ricordiamo che, oltre a lavare bene le mani è fondamentale anche igienizzare lo smartphone. Potete farlo in tutta sicurezza, seguendo i consigli di Apple oppure la nostra guida ad hoc, per pulire il device senza comprometterne il funzionamento.