Un aggiornamento dell’app Google Earth ora permette di visualizzare le stelle: tutto ciò che l’utente deve fare è allontanarsi di circa 48.000 chilometri dalla Terra.

Google Earth e le stelle

Il colosso di Mountain View, a quanto pare, ci aiuterà a vedere la Via Lattea e a meravigliarci della bellezza del cosmo, anche da mobile e gratuitamente. In effetti, le persone che non hanno mai utilizzato Google Earth ora avranno un rilevante motivo per farlo. Big G ha, infatti, aggiornato la sua celebre applicazione con una funzionalità che è capace – aiutati un po’ dall’immaginazione – di trasformarci in astronauti e godere il nostro pianeta da un punto di vista stellare. La funzionalità permette di allontanarsi dalla Terra di 48mila km e osservare sullo sfondo i dettagli catturati dall’European Southern Observatory (ESO). Chi si serve di Google Earth da tempo, sa già che la feature è già disponibile sulla versioni Pro e desktop. Tuttavia, dato che i dispositivi mobili sono diventati particolarmente performanti negli ultimi tempi, Google ha deciso di implementare la funzione a livello globale.

Ci teniamo a precisare che la notizia è stata pubblicata sul Blog ufficiale di Google (il cui url è https://www.blog.google/products/earth/space-out-google-earth-mobile/), ma che ora inspiegabilmente – quando si tenta di raggiungere la pagina – è stata soppiantata da una schermata che riporta la dicitura “404. That’s an error“. Tuttavia, abbiamo scoperto che la notizia è ancora presente in Rete.

Digitando sulla barra di ricerca di Google da smartphone queste parole “space google earth mobile”, il contenuto può essere visualizzato. Molto probabilmente, big G – attraverso Jonathan Cohen – ha dato la notizia senza volerlo, forse in anticipo rispetto ai tempi stabiliti. Ecco cosa racconta Cohen riguardo la nuova funzione:

Il team di Google Earth ha compreso il desiderio delle persone di vedere le stelle, tanto quanto vogliono vedere il Pianeta Terra. L’app mobile di Google Earth offre ora ampie vedute del nostro universo stellato, proprio come Earth for the Web e Earth Pro fanno da un po’ di tempo.

Siamo certi che questo aggiornamento renderà Google Earth ancora più interessante e spingerà molte persone a scaricare l’applicazione sul proprio dispositivo.

Fonte:Slashgear