La prossima versione di Android Q implementata da Google prevede, tra le varie novità, oltre ad un notevole miglioramento nella gestione delle gesture, anche una nuova versione di Google Camera che porta la modalità Night Sight in primo piano, facilitandone l’accesso. Si tratta della tanto apprezzata funzione che consente di eseguire scatti perfetti anche in condizioni di scarsa luminosità che nella prossima versione della Google Camera sostituirà, nella posizione, la modalità Panorama.

L’attuale versione stabile dell’app di Big G che gestisce il comparto fotografico dei suoi smartphone Pixel è la Google Camera 6.2. La versione successiva, la Google Camera 6.3, è stata inclusa nella nuova build di Android Q e vi apporta alcuni importanti miglioramenti.

Night Sight in primo piano

Finora la modalità Night Sight era quasi nascosta nella scheda “Altro” o veniva resa disponibile come suggerimento quando l’app rilevava una situazione di scarsa luminosità. In Google Camera 6.3, questa verrà invece messa al posto della modalità Panorama nell’interfaccia principale (la modalità Panorama, a sua volta, viene spostata nella scheda “Altro”), unendo Ritratto, Fotocamera e Video. Possibile inoltre scorrere due volte a destra per avviare rapidamente Night Sight o cliccandoci direttamente dalla schermata.

Nigth Sight Google Camera 6.3

Google Camera 6.3: le altre novità

Oltre a portare in primo piano la modalità Night Sight, la nuova Google Camera elimina possibilità di gestire manualmente il bilanciamento del bianco/temperatura del colore, probabilmente a fronte del fatto che quasi nessuno utilizzava questa funzione, avvalendosi della correzione automatica dell’app.

L’icona di Google Lens è stata aggiornata all’ultima versione introdotta all’I/O. In Portrait, il “Flash” frontale, che funziona illuminando l’interfaccia utente della fotocamera, è stato rinominato come “Illuminazione”, una descrizione più accurata non esistendo in realtà una vera e propria unità flash frontale. Quando si scatta un selfie, non viene più mostrata l’icona a forma di fulmine. Un filtro seppia traslucido appare al posto della camera live, che però rimane visibile di dietro. In più ora c’è solo on/off e nessuna impostazione automatica.

Google Camera 6.3 fotocamera frontale

Come aggiornare la Google Camera

La nuova versione della Google Camera dovrebbe venire rilasciata automaticamente, come di consueto, su Play Store. Chi non volesse attendere, per provarla subito può scaricarla a questo link e installarla manualmente. Vale la pena ricordare che la nuova Google Camera 6.3 funzionerà solo con i device compatibili, aggiornati ad Android Q (ma funziona anche su Android Pie).

Le migliori offerte di oggi per Google Pixel 3a XL: tutti i prezzi

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: 9to5google