Pur essendo proprietà di Google, la prima app di YouTube non è stata vista su uno smartphone Android, ma su un bell’iPhone di Apple (qualcuno ricorderà il video che mostrava il bulldog che sfrecciava sullo skate: lo speaker diceva: «Rimarrete sorpresi dalle cose che vedrete su YouTube, ma anche di vedere YouTube sul vostro telefono»).

Da iOS 6 beta 4, YouTube non è più integrato nel sistema: bisogna scaricarlo dall'App Store.
Oggi l'app Youtube per iOS ha ricevuto un aggiornamento che aggiunge il moderno "material design" al suo aspetto (cosa già vista dagli utenti Apple su Google Maps dopo l'ultimo update). L'aggiornamento divide l'app in tre sezioni: Iscrizioni, Home e Account.

Nella prima sezione viene mostrata una lista di nuovi video pubblicati su YouTube dagli account ai quali ci si iscrive; nella seconda c'è una serie di video suggeriti e quelli visualizzati di recente; la terza e ultima mostra la cronologia, i propri video caricati, gli acquisti, la programmazione dei video che si ha intenzione di vedere.

L'aggiornamento include nuovi strumenti di editing in-app e gesture introdotte per navigare al meglio nel menu e tra le sezioni.
YouTube per iOS è scaricabile gratuitamente dall'App Store.