Il mobile è senza dubbio uno dei settori più vivaci dell’intera industria mondiale: grazie alla ricerca e sviluppo dedicata a smartphone e affini nuove tecnologie si vanno imponendo, ed è esattamente quanto si è verificato con LG Display e il suo nuovo schermo advanced in-cell (AIT) presentato nelle scorse ore. Nuovi pannelli, compatibili con l'input touch, più sottili e più luminosi dei precedenti: adatti anche all'impiego in formati grandi come quelli di computer portatili.

Dal punto di vista tecnico la trovata di LG non è una novità assoluta (anche Sharp ha una tecnologia simile nel proprio catalogo): combinando assieme lo schermo con i circuiti necessari a gestire i comandi impartiti con le dita si può tagliare drasticamente lo spessore dell'insieme, avvicinando tra l'altro lo schermo stesso al vetro che lo ricopre e lo protegge. Inedita la mossa con la quale LG Display propone questo prodotto anche nei formati da 14 e 15 pollici, quelli tipici dei portatili più venduti sul mercato.

LG G4
LG G4

La stessa tecnologia è già stata vista all'opera a bordo del LG G4: lo smartphone ammiraglia della casa coreana, che abbiamo provato recentemente su Telefonino.net, può vantare uno schermo luminoso, con un contrasto eccezionale e molto leggibile in tutte le condizioni. Lo stesso varrà per i laptop che sceglieranno un pannello LG: la tecnologia advanced in-cell garantisce schermi più sottili e leggeri, con integrate le funzionalità touch e in grado di offrire colori più saturi e una luminosità pari ai predecessori ma con consumi ridotti.

A questo punto LG ha dimostrato di essere in grado di produrre questi schermi per gli smartphone così come per i laptop: non resta all'azienda coreana di aggiungere al suo catalogo anche un pannello simile per i tablet, una mossa che le garantirebbe un vantaggio competitivo non da poco e che consentirebbe la creazione di dispositivi da 8 e 10 pollici ancora più leggeri degli attuali.