Una ricerca sull’attitudine al consumo condotta da Bankitalia fa scoprire come gli italiani siano decisamente attirati dal mercato della telefonia mobile. Nel corso del 2004, inoltre, la spesa per materiale hi-tech sarebbe cresciuta del 16%. Il pubblico italiano è attirato dagli ultimi modelli, ulteriori studi hanno rilevato che una elevata percentuale di persone che dichiara di cambiare il proprio telefonino più di due volte all’anno. Sono molti anche quelli che riducono le spese in altri settori pur di poter acquistare un cellulare nuovo, preferibilmente 3G e di fascia alta. Non è certo un segreto che la piazza italiana sia uno dei più seguiti in Europa da parte di produttori di cellulari che in alcuni casi (ad esempio HP con l’iPAQ h6345) scelgono proprio l’Italia come mercato d’ingresso.