Secondo il noto analista Ming Chi-Kuo, gli iPhone del 2023 potrebbero presentare un modem 5G interamente progettato da Apple.

iPhone 15 con modem proprietario?

Apple prevede di adottare il proprio chip in banda base 5G progettato su misura a partire dagli iPhone del 2023, il che significa che non dovrà più fare affidamento su Qualcomm per ricevere la fornitura del modulo per le reti di quinta generazione. Questo è quanto riferito dall'analista Ming Chi-Kuo in un'intervista rilasciata a MacRumors.

Secondo Kuo, Apple prevede di includere il proprio chip in banda base 5G progettato su misura a partire dal lancio degli iPhone 2023 “al più presto“. Attualmente si affida a Qualcomm per i suoi modem e si prevede che continui a fare affidamento fino a quando non si dirotterà sul proprio chip. Quando si verificherà la deviazione, Qualcomm sarà costretta ad entrare in nuovi mercati per compensare la perdita di ordini da parte del colosso di Cupertino.

Poiché le vendite di Android nel mercato dei telefoni 5G di fascia alta sono lente, Qualcomm sarà costretta a competere nel mercato di fascia bassa per recuperare la perdita ottenuta dal gigante della mela.

Quando i vincoli di offerta miglioreranno e la crisi sarà terminata, MediaTek e Qualcomm avranno meno potere contrattuale sui marchi, determinando una pressione competitiva significativamente più alta nel mercato di fascia medio-bassa.

A marzo, gli analisti di Barclays hanno riferito che Apple includerà il proprio modem 5G progettato su misura a partire dall'iPhone 2023. Lo sviluppo del modem proprietario da parte dell'azienda, che secondo quanto riferito è iniziato all'inizio del 2020, è stato ampiamente segnalato.

Ci si può aspettare che i moduli progettati da Apple offrano velocità più elevate, una migliore latenza, tra gli altri vantaggi rispetto ai modem Qualcomm o Intel, che alimentavano gli iPhone di generazione precedente.

Nel 2019, Apple ha acquistato la maggior parte delle attività relative ai modem per smartphone di Intel, una mossa che ha contribuito ad alimentare la costruzione del suddetto chipset. Apple ha detto all'epoca che l'acquisto “aiuterà ad accelerare il nostro sviluppo sui prodotti futuri e consentirà ad Apple di differenziarsi ulteriormente, andando sempre più avanti”.

Fonte:MacRumors