Garmin è una delle aziende storiche che operano nello sviluppo di tecnologie commerciali per GPS, tanto da divenire uno dei leader mondiali nella vendita di navigatori satellitari.
Da qualche anno l’azienda ha cominciato ad operare nel settore dei wearable, producendo activity tracker destinati ad un'utenza professionale, dotati di caratteristiche particolarmente avanzate per l'ambito sportivo.
Lo scorso anno Garmin presentò il Vivosmart HR e ora, ad appena sette mesi dall'uscita, ha deciso di rinnovare il proprio activity tracker lanciando il Vivosmart HR+, che di fatto va a colmare la lacuna principale presente nel precedente modello.

Vivosmart HR+
Vivosmart HR+


Garmin
ha infatti inserito in questo Vivosmart HR+ il GPS, che consentirà di misurare in maniera più accurata la distanza percorsa e la velocità. Accanto al GPS troviamo il sensore del battito cardiaco e un display touchscreen always-on, che consente di visualizzare un gran numero di informazioni: dal numero di passi alle calorie bruciate, dalla velocità media alla velocità massima, passando per le notifiche dello smartphone, i controlli per la musica e gli appuntamenti del proprio calendario. Insomma, si tratta di un activity tracker davvero completo, che può essere utilizzato anche come un classico smartwatch, sebbene le funzioni legate alle notifiche siano più limitate.

In tutto questo, Garmin promette 5 giorni di autonomia nel momento in cui disattiviamo il GPS, autonomia che scende ad appena 8 ore con GPS attivo. Stando dunque ai dati rilasciati dall'azienda, l'autonomia non dovrebbe essere il punto forte di questo Vivosmart HR+, un aspetto da non sottovalutare in fase d'acquisto.
In ogni caso, Garmin lo propone ad un prezzo di 219,99 dollari negli U.S.A. ma, ovviamente, arriverà anche nel nostro mercato ad un prezzo non ancora comunicato.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum