Gli smartphone si stanno unendo alla guerra al crimine. All’inizio di questa settimana, Samsung ha annunciato che il Galaxy S9 sarà incluso nei giubbotti indossati dai membri del Kit Carson County Sheriff’s Office di Burlington, in Colorado.

Galaxy S9 contro il crimine

I telefoni forniranno allo staff dello sceriffo un altro modo per comunicare dal “campo” alla stazione principale. Inoltre, gli S9 saranno utilizzati come fotocamera e come strumento per documentare la scoperta di nuove prove: come le fotocamere, per gli ufficiali di polizia saranno utili anche le funzionalità walk-talkie push-to-talk a loro disposizione. I telefoni aiuteranno anche l’ufficio dello sceriffo a localizzare il proprio personale.

Le unità di Galaxy S9 utilizzate dai poliziotti si collegheranno anche alla piattaforma di comunicazione di sicurezza pubblica FirstNet di AT & T. Secondo FirstNet, la piattaforma porta gli strumenti del 21° secolo alle agenzie di sicurezza pubblica e ai primi poliziotti, consentendo loro di ottenere informazioni più rapidamente e aiutandoli a prendere decisioni veloci e migliori.

Samsung ha affermato che il Galaxy S9 è il primo telefono ad essere certificato FirstNet Ready e che tutti i successivi smartphone e tablet Samsung Galaxy di fascia alta avranno la stessa certificazione.

La piccola squadra del nostro ufficio copre oltre 2.000 miglia quadrate di terra nella nostra contea, il che significa che siamo sempre in movimento. Con i dispositivi Samsung collegati alla piattaforma di comunicazione pubblica dedicata FirstNet, il filmato della telecamera acquisito tramite Visual I Labs si carica automaticamente e i nostri ufficiali non devono fare ulteriori passi per connettersi: tutto è razionalizzato, la combinazione di software e hardware ha reso l’aggiornamento delle attività veloce e semplice, ha davvero trasformato il modo in cui facciamo il nostro lavoro. Invece di preoccuparsi di prendere appunti durante una chiamata, i dispositivi consentono agli agenti di concentrarsi sulla chiamata stessa, sapendo di poter fare riferimento al filmato più tardi. ” – Tom Ridnour, sceriffo della contea di Kit Carson

Il software Visual Labs sul Galaxy S9 consentirà agli sceriffi della Contea di Carson di vivere in diretta le azioni dei poliziotti, registrando il tutto direttamente sui loro telefoni e monitorando tutto in tempo reale. Gli agenti potranno utilizzare il Galaxy S9 per effettuare chiamate e, grazie alla certificazione IP68, il telefono potrà sopportare tutta la polvere che verrà sollevata durante un inseguimento a caldo. Il dispositivo può anche essere immerso in quasi per un massimo di 30 minuti.

Le migliori offerte di oggi per Samsung Galaxy S9: tutti i prezzi

Fonte:Phonearena