Non conosciamo ancora i dati ufficiali di vendita di Galaxy S6, commercializzato lo scorso 10 aprile in tutto il mondo, ma Samsung non sta con le mani in mano e già si prepara ad affrontare lo sviluppo del Galaxy S7. Lo afferma la testata coreana ET News, che ha riportato i primi dettagli del top di gamma 2016 segnalando che sotto la scocca potrebbe esserci un processore Qualcomm. Lo Snapdragon 810 non è stato adottato dall’attuale generazione sul mercato, probabilmente per i problemi di surriscaldamento che questo chip porta con sé, ma ciò cambierà in futuro.

Samsung Galaxy S6
Samsung Galaxy S6

Secondo i ben informati, il Galaxy S7 è noto internamente come “Jungfrau” ed è in sviluppo in due varianti: una con SoC Exynos, la linea di processori di Samsung, e la seconda con SoC Qualcomm. Non è chiara quale sia la situazione: l’azienda di Seoul potrebbe star valutando quale chip offrirebbe la soluzione hardware migliore, oppure, come prima del Galaxy S6, commercializzerà il modello orientale con processore Exynos e quello occidentale con un ancora non identificato Qualcomm Snapdragon.

Sarebbe una retromarcia curiosa. Con Exynos 7420 e Galaxy S6, Samsung ha dimostrato di poter essere indipendente nello sviluppo del “cuore” dei suoi dispositivi top di gamma. Galaxy Note 5, che potrebbe uscire in anticipo per battere sul tempo iPhone 6s Plus, dovrebbe infatti sfruttare l’Exynos 7422, una versione potenziata che include in un chip CPU, GPU, RAM e modem LTE.