Galaxy S6 Edge è stato lanciato in Italia lo scorso 10 aprile, così come in altri parti del mondo. Del dispositivo sappiamo già tutto: le sue specifiche tecniche, il costo finale, le dimensioni, il sistema operativo. Rimane una domanda da farsi: quanto costa produrre Galaxy S6 Edge a Samsung? Anche a questo quesito abbiamo ora una risposta: 290 dollari per la versione da 64 GB, secondo quanto riportato da Recode con riferimento a un’indagine di IHS.

Samsung Galaxy S6
Samsung Galaxy S6

La versione presa in esame è quella venduta dall'operatore statunitense Verizon, ma la dotazione tecnica è identica a tutte le altre. Il componente più costoso, e di dubbi ce ne erano pochi, è lo schermo curvo da 5,2 pollici a risoluzione Quad-HD: 85 dollari. Il secondo elemento hardware è il processore octa-core Exynos 7420 (29,50 dollari), seguito dalla memoria RAM DDR4 (27 dollari) e dalla memoria interna (in questo caso 25 dollari). Si passa poi a un chip Qualcomm per la rete cellulare da 15 dollari.

Il costo finale di un Galaxy S6 Edge è quindi molto alto e supera anche quello di iPhone 6 Plus da 128 GB, pari a 263 dollari (iPhone 6 ne costa 247). Secondo Andrew Rassweiler, analista di IHS, "Samsung sta chiaramente studiando il modo di fare di Apple usando elementi come rifiniture in metallo e altre scelte di design simili. Il telefono costa meno di un iPhone per essere comprato, ma costa di più a Samsung per essere costruito".

Ma quanto guadagna Samsung da ogni terminale? Negli Stati Uniti un Galaxy S6 Edge parte da 899 dollari. Ciò significa che, su ogni unità, la società guadagna 609 dollari (al lordo di spese di marketing e spedizione). Considerato il prezzo a cui viene venduto, pur costando all'azienda sudcoreana solo 24 dollari in più rispetto al Galaxy S6 "normale", Samsung guadagna 76 dollari in più da un Galaxy S6 Edge rispetto a un Galaxy S6.