I nuovi flagship di Samsung facenti parte della serie Galaxy S21, non sono tutti uguali. A sottolineare ciò, troviamo un prezzo di vendita assai differente, le dimensioni fisiche, i materiali adoperati e le specifiche tecniche. Certo, vantano tutti lo stesso processore (Exynos 2100 in Europa e Snapdragon 888 in USA, per far un esempio), ma c’è un particolare – osservato dai colleghi di Android Authority – che è sfuggito all’occhio dei riflettori nel giorno di lancio dei nuovi device.

Galaxy S21 Ultra: lo slow-motion non è niente di che

I Galaxy S21 e S21 + supportano la registrazione video in super slow motion a 960 fps (con raffiche fino a 0,5 secondi), apparentemente più della versione S21 Ultra, la quale, con le sue fotocamere di punta, non sembra disporre di ciò nativamente.

Non è molto semplice se non avete familiarità con le caratteristiche fotografiche, ma sappiate che, nascosta in una nota a piè di pagina nella sezione relativa alla registrazione video della scheda tecnica dei nuovi flagship, Samsung sottolinea la differenza fra i diversi modelli:

Su Galaxy S21 5G e S21 + 5G, gli utenti possono registrare circa 0,5 secondi di video acquisiti a 960 fps con circa 16 secondi di riproduzione. Su Galaxy S21 Ultra 5G, gli utenti possono registrare circa 1 secondo di video acquisiti a 480 fps e migliorare digitalmente la video a 960 fps con circa 32 secondi di riproduzione.

In parole povere, questo significa che i due S21 più piccoli possono registrare 960 fps in modo nativo, invece di fare affidamento sull’interpolazione digitale per creare i fotogrammi tra i 480 fps, come fa invece, il Galaxy S21 Ultra. In alcuni casi, la differenza probabilmente non sarà evidente, ma è bizzarro come l’azienda abbia dotato le versioni “meno premium” di una funzionalità di punta.

La distinzione è curiosa. Come notato da Android Authority, non c’è una differenza a livello di chipset tra i telefoni e lo Snapdragon 888/Exynos 2100 che questi telefoni condividono dovrebbe supportare  a livello nativo l’acquisizione di 960 fps.

Dopo la pubblicazione, Samsung ha riferito ha detto che il motivo dietro l’upscaling digitale dei video slow-motion dell’S21 Ultra ha a che fare con il sensore di immagine più grande del telefono, che funziona a una velocità dell’otturatore inferiore durante la registrazione delle clip. Piuttosto che limitare artificialmente i telefoni più piccoli, che possono raggiungere una velocità dell’otturatore più elevata, l’azienda avrebbe scelto di fornire loro la piena capacità di registrazione a 960 fps e di utilizzare la sua tecnologia di conversione del frame rate sul telefono più grande.

Sappiamo che suona come una spiegazione “strana”, ma per quanto ne sappiamo, è legittima. Dovete sapere che le prestazioni degli otturatori elettronici, nell’ambito degli smartphone, possono essere influenzate non solo dal conteggio dei pixel, ma anche dalle dimensioni del sensore principale.

In poche parole: se prevedete di utilizzare tanto la funzionalità di registrazione clip a 960 fps in super slow-motion, forse dovreste puntare sul Galaxy S21 standard o sul Galaxy S21+.

Fonte:Android Police