Samsung ha da poco presentato i nuovi Galaxy Note20 vanilla e Ultra; tuttavia, come sempre, emergono delle differenze fra i modelli lanciati in Europa e quelli in America a causa del diverso SoC presente a bordo.

Galaxy Note20 Ultra: performance diverse, ci risiamo

Gli utenti statunitensi possono infatti acquistare il Note20 Ultra 5G con processore Qualcomm Snapdragon 865+; noi in Italia, ad esempio, abbiamo solo la versione con CPU Exynos 990. Da tempo si vociferava che i due chipset non fossero uguali in termini di prestazioni; oggi, grazie a Zack Nelson di JerryRigEverything che ha comparato le versioni, abbiamo la prova matematica di ciò. Spoiler: Exynos down, Qualcomm top.

Ciò che fa arrabbiare i fan è l’impossibilità di scegliere il proprio modello preferito; di fatto, molti di noi acquisterebbero volentieri l’iterazione con SoC Qualcomm, piuttosto che quella con processore proprietario Samsung Exynos. Inoltre, i due modelli non differiscono affatto in termini di prezzi di vendita; costano infatti uguali, pur avendo prestazioni differenti. Qual è il senso, dunque, cara Samsung?

Di recente si è parlato molto della differenza prestazionale fra i chipset dei Galaxy Note20 di ultima generazione; a complicare il tutto quest’anno, ci ha pensato anche una differente soluzione al raffreddamento termico nelle due varianti.

Il noto Zack Nelson di JerryRigEverything ha messo nuovamente alla prova il povero business-phone del colosso sudcoreano. L’uomo ha infatti sottoposto ad una serie di benchmark e test di ogni tipo le due versioni Exynos e Qualcomm, prima di sostituire anche i loro sistemi di raffreddamento.

Attenzione, vogliamo però precisare una cosa; secondo quanto riferito anche dai colleghi di iFixit, la differenza nel meccanismo di raffreddamento non sembra aver alcun impatto sulle prestazioni dei SoC. Di fatto, entrambi i telefoni hanno subito lo stesso calo delle prestazioni quanto i loro sistemi termici sono stati scambiati, probabilmente a causa dell’apertura dei device (in primo luogo).

Ciò che colpisce di più, tuttavia, è che le differenti iterazioni hanno mostrato punteggi di benchmark diversi, con l’unità Snapdragon che è sempre stata un passo avanti rispetto alla controparte Exynos.

La strategia di Samsung circa l’inserimento dell doppio processore a seconda del mercato di riferimento è da sempre stata oggetto di critiche, ma solo di recente è stata denunciata per le discrepanze così evidenti.

Le migliori offerte di oggi per Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G: tutti i prezzi

Fonte:YouTube Channel JerryRigEverything