La serie Galaxy Note potrebbe essere giunta al capolinea. Non che la cosa sia improvvisa, né inattesa: il progressivo assottigliarsi delle differenze tra la serie “S” e la serie “Note” avrebbe dovuto presto o tardi costringere Samsung a qualche scelta. Secondo Reuters siamo al dunque, il dado è tratto e la casa coreana avrebbe definitivamente preso le proprie decisioni in merito.

Galaxy Note: la tua strada termina qui

La serie “Note” termina qui, insomma. La scelta è dettata dal fatto che il prolungato periodo di pandemia ha fermato l’evolvere dei terminali di fascia alta, comprimendone la richiesta in favore della fascia media ed in virtù del fatto che c’è ora minor necessità di terminali “premium” per un lavoro in mobilità che viene meno (all’interno di un contesto destinato a perdurare ed in parte a permanere). Il destino della serie “Note” è dunque quella di una fusione definitiva con la serie “S”, mentre il trono della fascia premium sarà lasciato al momento ai pieghevoli ed alle loro ambizioni di posizionarsi come elemento di prestigio con il quale confrontarsi.

Aspetto caratteristico dei Galaxy Note è la S-Pen custodita in un vano della scocca: basta un click per sfilare il pennino ed iniziare ad interagire con lo schermo, prendendo appunti al volo per un immediato salvataggio. Samsung non ha alcuna intenzione di dimenticare questo elemento pregiato della serie Note, ma semplicemente lo spalmerà sull’intera gamma dei propri device, a partire dalla futura serie “S” (il cui annuncio è previsto ad inizio 2021), per poi arrivare in divenire anche sui pieghevoli.

I Galaxy Note potrebbero dunque sparire dal mercato, ma non il loro spirito: era e rimane una serie di altissima qualità, nella quale Samsung ha concentrato il meglio delle proprie innovazioni, su cui ha innestato la fotocamera di maggior qualità e da cui l’attuale offerta non può prescindere. La decisione di fonderne i destini con la serie “S” appare comunque una scelta del tutto logica, evitando che questi binari paralleli troppo vicini potessero danneggiarsi a vicenda.

A questo punto, però, le aspettative sul Samsung Galaxy S21 inevitabilmente aumentano: gli utenti innamorati del proprio Note non accetteranno compromessi. Per chi vuol salire a bordo ora e garantirsi lunghi mesi di “non-plus-ultra”, il Galaxy Note 20 Ultra è disponibile con lo sconto del 19% proprio in queste ore in cui da Samsung ne trapela l’addio (1079 euro il modello di maggior prestigio). Ultime possibilità, dunque, per una serie che non scompare, ma si trasforma.

Le migliori offerte di oggi per Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G: tutti i prezzi

Fonte:Reuters