Nelle scorse ore GoogleApple hanno rimosso il celebre gioco Fortnite dai relativi store di riferimento a seguito di una violazione delle norme contrattuali da parte dello sviluppatore Epic Games.

Fortnite: 8,2 GB di download dal Galaxy Store

In poche parole, l’editore ha rilasciato un aggiornamento per il noto battle royale che ha incluso la possibilità di effettuare i pagamenti in-app bypassando le restrizioni dei due colossi. Di tutta risposta, le due aziende hanno cancellato Fortnite da App Store e Play Store. Così Epic Games ha ribattuto con una citazione in giudizio.

Tuttavia, ciò che non tutti sanno è che il gioco si può scaricare sia dal sito ufficiale (per i soli possessori di device Android) installando l’APK attraverso un procedimento leggermente macchinoso, ma ugualmente funzionante. I possessori di telefoni Samsung Galaxy invece possono installarlo e scaricarlo senza problemi dal Galaxy Store.

Il titolo ha una dimensione di 8,2 GB e il download richiede un po’ di tempo (vi consigliamo di scaricarlo con il WiFi). Attenzione però: potrebbe non essere compatibile con tutti i dispositivi del brand sudcoreano in quanto è molto esoso a livello di risorse. Per usufruirne appieno occorre un hardware abbastanza potente. Per intenderci, medio-gamma e top di gamma recenti possono supportarlo senza problemi.

Inoltre sappiate che gli acquisti in-game all’interno di Fortnite non funzionano al momento. Se provate a comprare qualcosa dallo store interno potreste trovarvi di fronti al messaggio “Il prodotto non esiste in questo negozio”.

Non sappiamo quando e se Epic Games correggerà questo errore. In passato l’azienda francese ha più volte collaborato con Samsung per fornire contenuti esclusivi come skin, punti bonus e perfino tornei speciali (Fortnite Galaxy Cup).

Dopo che Apple ha cacciato Fortnite dal suo App Store, Epic Games ha citato in giudizio il produttore di iPhone e pubblicato un video-parodia (visibile qui sopra) in cui sbeffeggia lo spot Apple del 1984, raffigurando la compagnia di Cupertino come monopolista.

Fonte:SamMobile