Microsoft ha appena risolto diversi problemi di installazione che gli utenti lamentavano con il nuovo capolavoro next-gen Flight Simulator 2020.

Flight Simulator: l’aggiornamento

Sebbene il lancio del nuovo videogioco del colosso di Redmond sia stato un gran successo, molte persone stanno scoprendo che l’enorme titolo da oltre 150 GB ha diversi problemi che possono accorrere durante l’installazione dello stesso su PC.

A tal proposito, Microsoft ha appena rilasciato una patch progettata per risolvere questo e altri problemi che possono verificarsi in una prima fase iniziale di installazione, insieme ad alcuni problemi di stabilità minori e ad una serie di correzioni di bug.

Stando al changelog ufficiale, sono stati risolti tantissimi problemi, ma la cosa più importante da segnalare è che il processo di installazione non si bloccherà più dopo la decompressione parziale del software. Riportiamo di seguito tutte le novità dell’aggiornamento:

  • Il processo di installazione non si bloccherà più quando un account utente locale include caratteri non ASCII;
  • Il processo di installazione non si bloccherà più dopo una connessione ai server non riuscita;
  • Il processo di installazione non visualizzerà più una schermata di onboarding vuota in determinate condizioni;
  • Il titolo scaricherà un pacchetto critico mancante / eliminato per accedere al menù principale anche se la preferenza di salvataggio dei dati è impostata su offline (quando è disponibile una connessione Internet).

Specifichiamo che il gioco non scaricherà più in automatico i pacchetti eliminati dal gestore dei contenuti e non rimarrà più bloccato in uno stato di caricamento infinito quando la connessione “va giù”. L’azienda ha anche corretto alcuni problemi relativi alle prestazioni del gioco e aggiornato la visualizzazione della valuta sul mercato.

Purtroppo i primi problemi erano stati segnalati sui diversi forum della compagnia; i colleghi di Engadget USA hanno ammesso di aver riscontrato il bug dell’installazione per via di un pacchetto di dati danneggiato; i colleghi giapponesi di Engadget japan invece, hanno notato un problema relativo ai caratteri non ASCII.

Comprendiamo bene che su un gioco di simil dimensioni appena uscito, la frustrazione derivante dalla comparsa di un problema in fase di installazione possa essere alquanto grande. Soprattutto dopo diverse ore di attesa per immettere sul PC il videogame, arrivare a vedere la schermata bloccata ci riporta indietro nel tempo, quando si cercava di installare un qualche software da internet nel lontano 2005. Nel nostro caso, riportiamo le ore di attesa, gli errori che si palesavano dopo ore durante l’installazione di The Sims 1 su un PC Intel Pentium con Windows XP Media Center. Che ricordi…

Ad ogni modo, se doveste incappare in errori, lo sviluppatore Asobo Studio consiglia di disinstallare tutte le istanze del gioco per reinstallarlo in modo pulito. Tutte le istruzioni complete le troverete nelle note della patch al momento del download. Buon gioco.

Fonte:Engadget