Mancano meno di due settimane all'uscita di FIFA 21, fissata in Italia per il 9 ottobre (6 ottobre per chi ha eseguito il pre-ordine). In questo articolo diamo uno sguardo al nostro campionato per capire come la questione licenza abbia limitato EA Sports nel confezionare la nuova simulazione calcistica.

Serie A su FIFA 21, le squadre: chi c'è e chi manca

Queste le squadre di Serie A riprodotte in ogni dettaglio nella simulazione calcistica: Atalanta, Benevento, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Hellas Verona, Inter, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Sampdoria, Sassuolo, Torino e Udinese.

Il discorso cambia per le restanti quattro: Crotone, Juventus, Roma e Spezia. Si chiameranno rispettivamente Crotone, Piemonte Calcio (come già lo scorso anno), Roma FC e La Spezia. Per questioni legate al mancato ottenimento delle licenze ufficiali non avranno divise né loghi, ma i nomi dei calciatori saranno quelli reali. Lo stesso trattamento verrà riservato alla nazionale italiana maschile, mentre quella femminile non sarà presente nel gioco.

FIFA 21

Il doloroso addio alla Serie B e un solo stadio

Brutta notizia per tutti coloro che invece seguono il campionato cadetto: in FIFA 21 (tra le altre cose già in offerta su Amazon) non ci sarà la Serie B. Solo alcune delle formazioni che vi militano verranno incluse nella sezione “Resto del mondo” ovvero Monza, Brescia, Chievo, Empoli, Lecce e Spal.

Chiudiamo con gli stadi: ce ne saranno ben 95 riprodotti con licenza ufficiale, da tutto il mondo. Uno solo però dall'Italia, il San Siro di Milano, la scala del calcio.

Fonte:Electronic Arts
Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.