Con la riapertura delle scuole in Abruzzo si è inaugurato, presso un istituto di Pettino (L’Aquila), il progetto realizzato da Ericsson grazie a un’iniziativa di raccolta fondi dei dipendenti dell’azienda, che ha lo scopo di portare in aula gli strumenti della multimedialità e i vantaggi della banda larga, per migliorare l’insegnamento e favorire modalità di apprendimento innovative.

In seguito al terremoto che lo scorso aprile ha colpito l’Abruzzo, Ericsson ha voluto dare un contributo tangibile alla ricostruzione di un territorio così duramente provato, mettendo le nuove tecnologie al servizio degli studenti e degli insegnanti dell’Aquila. Attraverso una raccolta fondi effettuata immediatamente dopo il sisma, l’azienda ha scelto di destinare alla Scuola Secondaria di 1° grado "Teofilo Patini" di Pettino (L’Aquila) una dotazione di infrastrutture multimediali per connettere la scuola in rete ad alta velocità e mettere al servizio di insegnanti, studenti e di tutto il personale scolastico strumenti e servizi innovativi. Con questa iniziativa, l’istituto di Pettino diviene uno dei più avanzati in Italia in linea con l’obiettivo 1 Scuola del Piano eGov 2012, secondo il quale tutte le scuole italiane dovranno disporre, entro tale anno di soluzioni tecnologiche all’avanguardia per la gestione della didattica e delle relazioni con le famiglie.

Tutte le aule, la biblioteca e l’auditorium della scuola di Pettino sono stati collegati in rete da Ericsson per permettere agli studenti, ai docenti e al personale scolastico di agevolare lo scambio di dati e informazioni audio e video, oltre al collegamento veloce ad Internet. Le 18 aule sono state dotate di lavagne interattive (LIM) e postazioni multimediali avanzate, per consentire agli oltre 300 studenti di effettuare ricerche online, realizzare conferenze e videoconferenze, registrare in tempo reale avvenimenti e presentazioni, sia in formato audio sia video, nonché condividerli con le altre aule; il tutto, semplificato da un sistema touch screen per il controllo di funzioni complesse tramite un leggero tocco sullo schermo.

L’iniziativa promossa da Ericsson prevede inoltre un percorso di formazione tecnica e didattica indirizzato al personale scolastico, affinché possa fruire al meglio delle funzionalità del sistema fin dai primi giorni di apertura della scuola.