L’assistente virtuale di Windows Phone 8.1 e Windows 10, Cortana, non rimarrà un’esclusiva Microsoft ancora per molto. L’azienda di Redmond ha già annunciato che arriverà come applicazione di accompagnamento sia su Android che su iPhone, ma il sistema operativo di Google sarà il primo a essere supportato. In un post sul blog ufficiale Microsoft ha infatti comunicato che a partire da luglio sarà disponibile una versione beta di Cortana da scaricare dal Play Store di Google. Non sono chiarite, invece, le tempistiche di arrivo della versione per iPhone e iPad.

Cortana su Android e iOS non sarà completa come l’edizione disponibile e quella che sarà incorporata in Windows 10. Ad esempio, poiché su Windows l’assistente virtuale è integrato nel sistema operativo, solo gli utenti Windows potranno lanciare le applicazioni usando la ricerca vocale di Cortana oppure cambiare le impostazioni dell’OS. Su Android e iOS saranno comunque disponibili funzioni come l’inserimento dei promemoria a seconda dell’ora oppure del luogo in cui si è, una funzionalità molto apprezzata che arriverà anche su iOS 9 per Siri.

Cortana su Android
Cortana su Android

Gli utenti Android interessati potranno scaricarla in versione beta da luglio, ma Microsoft non ha fornito dettagli più precisi in merito alla disponibilità precisa su quali mercati. La finestra temporale è in ritardo rispetto a quella di "fine giugno" annunciata a marzo. Non sappiamo neanche quale sarà la versione minima di Android adatta a usarla, se verrà adottato Gingerbread (2.3.x) come base oppure una più avanzata Ice Cream Sandwich o Jelly Bean, rispettivamente 4.0 e 4.3.

Prosegue il cammino avviato da Microsoft in questi mesi per abbracciare la quasi totalità dell’ecosistema mobile, manca BlackBerry OS per chiudere i nomi più popolari, al fine di supportare chiunque voglia usare un PC o un tablet Windows 10 a prescindere che usi un dispositivo mobile Windows, Android o iOS.