Tramite un comunicato stampa ufficiale, Corning Incorporated ha annunciato oggi il nuovo prodotto Corning Gorilla Glass 4, protezione che garantisce risultati due volte superiori a quelli attualmente presenti sul mercato in termini di resistenza.

Corning Gorilla Glass 4 offre un vetro di alluminio che garantisce una notevole durevolezza meccanica in caso di danni e cadute.
La progettazione del nuovo prodotto è nata dall’analisi dei danni causati dalle forti cadute, responsabili di più del 70% dei casi totali, elaborando innovativi drop-test di simulazione basati sulle diverse tipologie di caduta dei device mobili.

Corning Gorilla Glass 4

Nello specifico, sono state fatte simulazioni di caduta diretta di device “a testa in giù”, ovvero prevedendo un contatto del pannello anteriore sul terreno. Da ciò è emerso come il Gorilla Glass 4 sia due volte superiore alle altre protezioni e resti intatto per l’80% dei casi, mentre il vetro a calce sodata tende a rompersi il 100% delle volte.

Il Corning Gorilla Glass ha surclassato i materiali concorrenti come il vetro a calce sodata ed altri vetri rafforzati fin dalla sua introduzione nel 2007, e stiamo continuando ad innovare per spingerci fino ai limiti a cui può arrivare il vetro”, ha affermato il SVP e GM di Corning Speciality Materials James R. Steiner. “Con Gorilla Glass 4, siamo concentrati sulla protezione significativamente migliorata contro i danni provocati da un forte contatto, ragione principale della rottura dei device. La cadura e la rottura di un telefono è un problema comune che i nostri clienti ci hanno chiesto di risolvere”.

Corning Gorilla Glass 4

Il Gorilla Glass 4 nasce dal processo di estrazione di fusione proprietario di Corning, capace di garantire le medesime specifiche estetiche riducendo nel contempo lo spessore (da 0.7mm a 0.4mm) e migliorando la performance.

Oltre 40 produttori hanno scelto il Gorilla Glass per un totale di 1395 modelli e 3 miliardi di unità di prodotto.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum