Huawei intende fare sul serio e dimostrare a nomi già affermati come Samsung, Qualcomm e MediaTek che la sua gamma di processori mobile Kirin non ha nulla da invidiare alla concorrenza. Il futuro Kirin 950, che potrebbe debuttare su un top di gamma come il Mate 8 entro fine anno, è stato scovato da Mobile Dad che ha riportato le specifiche complete del System-on-Chip realizzato dalla sussidiaria HiSilicon della più nota azienda cinese.

A livello tecnico Huawei pare si sia assicurata che non mancasse nulla. Il Kirin 950 dovrebbe infatti supportare memoria RAM di tipo LPDDR4 dual-channel e memorie UFS 2.0 ed eMMC 5.1. L’architettura sarà ancora octa-core a 64bit; i due “cuori”, i cluster in cui è suddiviso il processore, saranno un quad-core Cortex A53 e un quad-core Cortex A72, operanti fino alla frequenza di 2,4 GHz. L’unità grafica invece sarà la Mali T880, anch’essa un design di ARM.

Huawei Kirin
Huawei Kirin

Ma il Kirin 950 potrebbe riservare anche un paio di sorprese, come un chip specificamente pensato per l’audio, il Tensilica HiFi 4 DSP, e un co-processore i7 per la connettività, la sicurezza e la gestione dei sensori. Parlando di connettività, tale System-on-Chip di Huawei sarà probabilmente compatibile con le tecnologie LTE Cat.10, MU-MIMO ac Wi-Fi, Bluetooth 4.2 Smart, USB 3.0, NFC e moduli per la fotocamera fino alla risoluzione di 42 megapixel e a doppio sensore.

Nessuna tabella marcia precisa per l’uscita è stata anticipata, ma l’indiscrezione indica una finestra temporale tra il terzo e il quarto trimestre dell’anno. Giusto in tempo per un bel Nexus realizzato in collaborazione da Huawei e Google?